Valentini torna a fare l’assessore, Curcio no Soluzioni opposte a Bollate e Senago

valentini

In base a una legge del governo Monti, i dirigenti di enti pubblici non potevano più ricoprire incarichi politici di altri enti pubblici per incompatibilità: in seguito a questa legge alcuni politici del nostro territorio, dal vicesindaco Curcio a Senago a Piergiorgio Valentini di Bollate, avevano dovuto rinunciare alla poltrona. Ma il “Decreto del fare” silenziosamente ha congelato questa norma, prevedendo che non può essere retroattiva. Proprio per questo Valentini ha potuto tornare a ricoprire la funzione di assessore all'ambiente del Comune di Bollate. Lo stesso, invece, pare che non accadrà a Senago.