Dai campi di Limbiate alla Nazionale di calcio del loro Paese d’origine

Limbiate_calciatoriNazionali
Amadio e Valeriano con il loro primo allenatore, Michele Scisciolo
Da Limbiate alle nazionali dei loro paesi di origine. Due giovani campioni del calcio ci raccontano la loro esperienza nata tra i campi di calcio limbiatesi, e portata avanti grazie alla loro passione e al supporto di un mister d’eccezione: Michele Scisciolo. Si tratta di Valeriano Nchama, in Italia da quando aveva 3 anni, ma originario della Guinea Equatoriale e di Amadio Gjonaj, albanese, ma a Limbiate da quando di anni ne aveva 6. Entrambi 18enni, cresciuti frequentando le scuole elementari di via Fratelli Cervi, e le medie di via Monte Generoso, nel cuore una passione comune, quella del calcio che oggi li vede impegnati ognuno nella nazionale del proprio paese di origine. “Ho iniziato a giocare all’oratorio San Giorgio- ci raccont Amadio Gjonaj- , poi ho fatto un anno alla Limbiatese, per poi tornare ancora in oratorio dove avevo voglia di frequentare i miei amici. Da qui sono passato alla Nuova Samo dove mi hanno visto degli osservatori di Sempione alta che mi hanno poi portato a Milano”. Tanti i successi a Milano dove è stato nominato miglior giocatore di quell’anno. “Da lì sono passato al mio primo contratto da professionista con il Novara, in serie B, ed ho così coronato un sogno. Lo scorso anno mi è poi arrivata la convocazione dalla Nazionale dell’Albania per gli under 17, è stato emozionante giocare contro l’Estonia agli europei. Dopo il Novara sono passato al Como e poi al Varese dove mi alleno seguito da Maurizio Canzo, ex calciatore del Milan. Sono molto contento e spero mi chiamino ancora in nazionale. Consiglio ai giovani calciatori di non mollare mai anche quando si è in panchina e non si gioca, è importante dare sempre il massimo”. Valeriano vive a Limbiate con i suoi genitori e suo fratello, quella del calcio è una passione che arriva da molto lontano sostenuta anche da loro. “Io ho invece iniziato alla Limbiate Calcio- ci racconta Valeriano Nchama-, dopo che ero arrivato da due anni in Italia. Da là sono passato alla Nuova Samo, per poi andare alla Bresso Calcio”. A quel punto Amadio viene fermato per problemi di salute “che dopo 5 mesi sono riuscito a risolvere grazie all’aiuto di Scisciolo”. Al rientro passando dal Molinello Calcio arriva all’Aldini Baliviera e da là dopo una partita decisiva contro l’accademia Inter viene preso nell’Inter Under 18, poi anche per lui la convocazione alla nazionale della Guinea Equatoriale: “Per me è stata una grande emozione giocare per la nazionale soprattutto davanti alla mia famiglia, a mia mamma, a mio fratello e mia sorella”. “Li conosco entrambi da quando avevano 6 anni- riferisce soddisfatto Michele Scisciolo allenatore a Limbiate e Bovisio-. Hanno sempre creduto in quello che facevano e sarebbero potuti arrivare prima dove sono. Continuate così e date a Limbiate importanti soddisfazioni nel campo dello sport”.

Daniela Salerno

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.