E’ un mistero la scomparsa del fidanzato di Lidia

Proseguono le indagini per trovare Silvio Mannina, il 30enne di Bologna scomparso subito dopo il delitto della stazione di Mozzate in cui morì Lidia Nusdorfi, uccisa
a coltellate lo scorso primo maggio dall’ex convivente nel sottopassaggio della stazione.
Il 30enne è l’uomo con cui la donna aveva iniziato una relazione al termine di quella con il suo assassino.
Difficile pensare che i due casi non siano collegati: dal telefonino del bolognese è partito il whatsapp che ha attirato Lidia Nusdolfi nel sottopasso della stazione dove è stata accoltellata ed uccisa.
Sembrerebbe che Silvio volesse venire a Mozzate, dove Lidia si era trasferita da qualche settimana, ma le sue tracce si sono perse a Rimini. Le indagini proseguono mentre la sorella di Silvio, Simona continua a sperare che l’uomo sia vivo e che si metta presto in contatto con la famiglia.