IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Quale futuro se non si conosce il passato?

Oggi, 25 aprile, è la Festa della Liberazione. Ma liberazione da cosa? Speriamo che tutti voi, anche i più giovani, lo sappiate. Io, nella mia vita, ho avuto una grande fortuna: avere un padre che, quando avevo 5 anni e andavamo in gita tutti insieme in famiglia, ci faceva ascoltare sempre il giornale radio. Ogni domenica. E ogni giorno alla Tv si doveva guardare il telegiornale. E in casa mia tutti i santi giorni entravano due quotidiani, di tendenza diversa. E’ stata una grande fortuna perchè, sin da quando avevo 5 anni, ho imparato a informarmi, a leggere e ad ascoltare, ho acquisito un bagaglio di informazioni enorme di politica, di economia, di affari esteri. Avevo solo 5 anni ma ricordo bene lo sbarco del primo uomo sulla luna, ma anche quello dell’anno successivo visto in Svizzera, in un bar, perchè gli svizzeri avevano già la tv a colori; ho imparato negli anni tutti i nomi dei presidenti sovietici e americani dal ‘45 a oggi, ricordo bene i drammi dell’inflazione a doppia cifra, i prestiti che ci faceva l’Fmi per salvarci dal tracollo, l’austerity…

E’ stata una grande fortuna, poiché oggi, sentendo parlare molti politici e opinionisti a livello nazionale (di tutti i colori, sia chiaro), resto perplesso. Parlano di crisi, di Europa, di passato e di futuro, ma si vede chiaramente dalle loro parole che molti di loro del passato sanno poco, anche se poi sono bravi tutti a dire che la memoria, l’esperienza e il passato sono le fondamenta su cui si deve fondare il nostro futuro. Sarà per questo che oggi l’Italia fatica ad avere un futuro?

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

L’uomo deve saper usare il martello C’è una mia amica che sostiene che “un uomo vero deve saper usare il martello”. Non sorridete, non ci sono doppi sensi nelle sue parole, nella sua gen...
Muoia Sansone, con tutti i filistei Da due mesi esatti in Italia stiamo assistendo a un triste spettacolo: le forze politiche cercano di accordarsi per formare un governo, però non ci ri...
I preti, i baristi e… i cani Una volta nella nostra società i sacerdoti avevano un ruolo fondamentale, un ruolo di confessori ma anche di saggi consiglieri, sempre tenuti al sacro...
Londra è peggio di Napoli Secondo voi è più pericoloso vivere a Napoli o a Londra? Io penso che a qualunque persona di buon senso venga da dire: a Napoli! Invece non è così, Lo...
Gli stereotipi dei provincialotti I romeni sono tutti ladri, le donne ucraine sono tutte badanti, i russi sono tutti ricchi, gli arabi picchiano tutti le donne, i tedeschi sono tutti c...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !