IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Bollate, 22 domande ai candidati sindaci

comune bella Un questionario con 22 domande ai candidati sindaci di Bollate per sapere che cosa ne pensano di vari temi. E' questa l'iniziativa messa in atto dai comitati Piazza della Resistenza e Amici di Castellazzo in vista delle elezioni. Le domande del questionario toccano vari temi, dalla partecipazione dei cittadini alla vita pubblica alla possibilità o meno di modificare il Pgt per ridurre l'impatto edilizio, dalla Ztl alla necessità o meno di una nuova casa di riposo, dal trasporto pubblico interno al lavoro fino al commercio di vicinato. “A poche settimane dal voto – spiegano i promotori – abbiamo iniziato a conoscere le linee di programma di alcune formazioni politiche che intendono presentarsi agli elettori bollatesi alle prossime amministrative. Altre ancora devono esprimersi. Per risvegliare l’interesse dei cittadini e renderli più consapevoli delle scelte che andranno a fare col loro voto, i comitati Piazza della Resistenza e Gli amici di Castellazzo propongono ai prossimi candidati sindaco un questionario di 22 domande che, senza la pretesa di essere esaustivo, tocca temi importanti per la città. Ci auguriamo che tutti i candidati accettino il nostro invito rispondendo con un sì o un no alle domande formulate. Ecco qui di seguito le domande: Ai candidati sindaco alle elezioni amministrative di Bollate 2015 I comitati “Piazza della Resistenza” e Gli Amici di Castellazzo” chiedono cortesemente di rispondere alle domande sottoelencate con un sì o un no e di impegnarsi a rispettare quanto dichiarato. 1) Conosce la Carta della Partecipazione che definisce i principi base che, se applicati, possano assicurare un processo partecipativo dei cittadini nell’ambito delle decisioni amministrative? 2) Se diventasse sindaco, sarebbe disposto a sottoscriverla ed applicarla integralmente? 3) Attuerà o promuoverà forme di partecipazione dei cittadini come il bilancio partecipativo, il referendum propositivo e abrogativo? 4) A fronte delle esagerate previsioni del vigente PGT di un aumento del 10-15% della popolazione bollatese, ritiene che siano necessarie delle radicali modifiche? 5) Condivide e ritiene applicabile per Bollate l’opzione “consumo di suolo zero” intesa a salvaguardare il terreno agricolo produttivo e limitare l’urbanizzazione che in Lombardia è tra le più alte d’Europa? 6) E’ disponibile a verifiche pubbliche, periodiche dell’operato della Giunta in base al programma presentato agli elettori? 7) Ritiene necessaria la dismissione della casa di riposo (RSA) di proprietà comunale e la sua destinazione ad altri scopi? 8) Ritiene che una nuova RSA sia necessaria a Bollate? 9) Ritiene indispensabile e necessario definire l'utilizzo dell'area verde tra le vie Attimo e Turati insieme ai cittadini prima di portare avanti qualsiasi progetto? 10) Darà seguito all’attuazione della ZTL promossa dall’attuale amministrazione? 11) Nei 5 anni del suo mandato si impegnerà per il risanamento della ex cava Bossi? 12) Castellazzo: promuoverà azioni presso la proprietà tese al recupero del patrimonio immobiliare, storico-culturale, alla maggior fruizione pubblica delle strutture esistenti, senza derogare alla conservazione e alla salvaguardia dei luoghi e alla tutela degli abitanti? 13) Prevede di potenziare i collegamenti pubblici con le frazioni? 14) Attualmente non esiste un progetto approvato per la sistemazione di piazza della Resistenza (lotto 2). Condivide la necessità di progettare uno spazio più adeguato intorno all'Urban Centre per rendere più vivibile la nuova piazza con più verde e meno parcheggi rispetto alle proposte in discussione? 15) Si impegna a garantire il coinvolgimento dei cittadini, previsto dal Contratto di Quartiere, nel completamento della nuova piazza intorno all’Urban Center? 16) È d’accordo nel favorire il commercio di vicinato nelle aree densamente abitate della città evitando l’insediamento di strutture commerciali di dimensioni superiori a quelle già esistenti? 17) Ritiene necessaria la costruzione di nuovi impianti sportivi a Bollate? E’ favorevole alla loro collocazione nelle aree ex industriali dismesse? 18) Ritiene un rischio per la salute dei cittadini bollatesi l’insediamento delle vasche di laminazione del Seveso previste a Senago in prossimità delle falde acquifere da cui attinge il servizio idrico del comune di Bollate? Si attiverà per contrastare l’attuale progetto che non garantisce la depurazione delle acque in entrata? 19) Lo stato delle scuole bollatesi è preoccupante. E’ disposto ad impegnarsi affinchè le strutture esistenti siano adeguatamente ristrutturate in modo da garantirne la sicurezza e la salubrità? 20) E’ disposto ad impegnarsi affinchè i servizi essenziali siano potenziati o perlomeno garantiti senza che ciò comporti un aggravio di tariffe e oneri per il cittadino? 21) Anche a Bollate sempre più persone non sono in grado di far fronte alle spese per l’affitto di casa. Affronterà questo problema con la massima priorità? Ritiene necessario un censimento delle case sfitte a Bollate? 22) Il lavoro come la salute sono diritti primari sempre più spesso non sufficientemente garantiti. Interverrà in difesa di questi diritti anche attraverso denunce alla magistratura, se necessario?   

 

TI POTREBBE INTERESSARE...

Incendio alle case popolari di Bollate Un pauroso incendio si è sviluppato oggi nel primo pomeriggio nelle case popolari di via Turati 40 a Bollate. le fiamme si sono sviluppate tra la sca...
Sorpresa in un asilo di Bollate: ritrovato un papp... Sorpresa e meraviglia in un asilo di Bollate, dove è stato trovato un pappagallo. E subito è partito il tam-tam per ritrovare la sua famiglia. Il p...
Code Milano-Meda e Rho-Monza: riaprono i rami di s... Stop a code e rallentamenti tra Milano-Meda e Rho-Monza, riaprono con qualche giorno di anticipo i rami di svincolo chiusi per i lavori ...
Trenord, Borghetti (Pd): “Non chiudete le bi... Il vicepresidente del consiglio regionale Carlo Borghetti interviene contro la chiusura delle biglietterie Trenord nelle stazioni di Novate Milanese e...
2568 carte d’identità da rifare; ecco i nuov... La nuova edizione del Notiziario si apre con la notizia delle 2568 nuovissime carte di identità elettroniche emesse nella nostra zona e già da rifare ...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


notiziario prima pagina

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !