IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

L’albero della vita

Domenica scorsa abbiamo portato due amici stranieri a visitare Expo. Hanno evitato le lunghe code di alcuni padiglioni, ne hanno visitati tanti altri, hanno assaporato il cibo italiano ed erano felici. Alla fine, però, sono usciti piangendo. “Cos’è successo di così brutto da farli piangere?”, vi chiederete. Nulla, non è successo nulla di brutto, le loro erano lacrime di commozione. Come ultimo atto, infatti, li abbiamo portati ad ammirare l’Albero della vita, proprio quell’albero che gli esperti d’arte (sensibili come rocce) giudicavano una porcheria, quell’albero che i soloni non volevano all’Expo, che è stato realizzato (gratis) all’ultimo momento da Sistema Brescia. Non lo volevano, ma ora la gente lo ammira, lo filma, piange nel vederlo. La cosa bella è la semplicità di quell’opera, in fondo è solo luce, acqua e musica, tre ingredienti “normali” che però, se uniti con sapienza, sanno suscitare vere emozioni.

Adesso quell’albero tanto vituperato lo vogliono tutti, in particolare Milano che ha capito quanto piaccia ai milanesi e ai turisti, ma Brescia, che lo ha creato, vuole portarselo via, dato che la “snob” Milano all’inizio non lo voleva. Farebbe bene Brescia, sarebbe la giusta punizione, ma noi onestamente speriamo che resti qui, simbolo della creatività italiana e memoria per coloro che si credono grandi esteti ma hanno la sensibilità della roccia.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

L’uomo deve saper usare il martello C’è una mia amica che sostiene che “un uomo vero deve saper usare il martello”. Non sorridete, non ci sono doppi sensi nelle sue parole, nella sua gen...
Muoia Sansone, con tutti i filistei Da due mesi esatti in Italia stiamo assistendo a un triste spettacolo: le forze politiche cercano di accordarsi per formare un governo, però non ci ri...
I preti, i baristi e… i cani Una volta nella nostra società i sacerdoti avevano un ruolo fondamentale, un ruolo di confessori ma anche di saggi consiglieri, sempre tenuti al sacro...
Londra è peggio di Napoli Secondo voi è più pericoloso vivere a Napoli o a Londra? Io penso che a qualunque persona di buon senso venga da dire: a Napoli! Invece non è così, Lo...
Gli stereotipi dei provincialotti I romeni sono tutti ladri, le donne ucraine sono tutte badanti, i russi sono tutti ricchi, gli arabi picchiano tutti le donne, i tedeschi sono tutti c...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !