La droga? Nascosta nella pizza Cormano, arrestato 36enne

CARAB ARRESTO Il suo era un menù molto particolare. Oltre alla classica margherita, alla napoli o alla capricciosa, aveva anche la ‘stupefacente’. Nel vero senso del termine. E ne sfornava così tante che arrivavano fino da fuori Cormano. E’ così finito in manette un pizzaiolo che oltre al suo lavoro arrotondava spacciando sostanze stupefacenti. A casa aveva una serra dove coltivava le piante di marijuana e poi in negozio le faceva arrivare ai clienti. Ma in un modo molto particolare. Infatti le bustine di hashish le inseriva all’interno dei cartoni con le pizze appena sfornate. La soffiata è arrivata ai Carabinieri della locale caserma che assieme ai colleghi della compagnia di Sesto San Giovanni hanno iniziato a monitorare l’attività che ha la sua sede in Cormano. Venerdì scorso sono scattate le manette, quando un cartone di queste ‘pizze stupefacenti’ è arrivato nelle mani degli uomini dell’arma. A finire in carcere è il 36enne titolare dell’attività che in vita sua non ha mai commesso reati. Nella sua abitazione i Carabinieri hanno trovato sul balcone molte piante di marijuana e in cucina invece il laboratori dove le foglie venivano essicate e confezionate.

Simone Carcano