IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

La Rai, il canone e il Capodanno

Il nuovo anno ci porterà, tra le novità, il canone Rai inserito nella bolletta elettrica, con uno sconto rispetto a quanto pagavamo prima. Una bella notizia per chi lo pagava, una brutta notizia per chi lo evadeva.

Io il canone l’ho sempre pagato, però per me questo sconto non è una bella notizia. Sapete perché? Perché non me ne frega niente di risparmiare 19 euro all’anno, a me interessa che l’Italia diventi un Paese serio. Nella Rai, dalle informazioni che ho io, c’è un enorme spreco di denaro e avrei capito molto di più che lo Stato, uno Stato serio, tagliasse gli sprechi e vendesse almeno due delle sue tre reti principali e con i soldi risparmiati non facesse pagare più il canone a nessuno.

Perchè uno Stato deve avere (e far pagare ai cittadini) tre reti principali che trasmettono telenovele, serie tv banali e che non fanno neppure cultura? Solo perché così lo Stato ha 3 Tg e può controllare l’informazione che viene passata ai cittadini. E questo Stato pretende perfino di cambiarci l’ora in cui scocca il Capodanno! Avete visto cosa è successo la notte del 31? “La Rai ha sbagliato a dare l’ora del nuovo anno”, hanno detto.

Ma voi credete ancora alle barzellette? Voi credete che sia stato un errore? Con quel trucco la Rai ha vinto la sfida dell’auditel! E voi volete questa Tv? Voi volete un servizio pubblico che “bara” perfino sul Capodanno? Io voglio uno Stato serio. Per favore, datemi un’Italia seria.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Trump ci manda in bolletta Ci sono molti italiani che sono rimasti entusiasti per i primi mesi di presidenza di Trump negli Usa. Entusiasti perché “è uno ...
I taxi del mare In questi giorni in Italia si parla dei “taxi del mare”, le navi gestite da Ong che vanno a prendere i migranti ai confini delle acque l...
La legge elettorale I cittadini francesi domenica sono andati alle urne per eleggere il nuovo presidente. La Francia ha un sistema diverso dal nostro, da loro il presi...
Torquato Tasso e il taxi L’etimologia è una scienza  estremamente affascinante, quasi un’arte: studia l’origine delle parole, anc...
Com’è complicato scrivere la verità L’evento è di quelli che noi giornalisti abbiamo il dovere di frequentare per obbedire alla legge che impone, a chi fa il nostro mesti...
CONDIVIDI !