IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Il referendum di domenica

Questa domenica tutti i cittadini maggiorenni italiani sono chiamati alle urne. Qualcuno forse non lo sa, qualcun altro se ne sarà dimenticato, altri lo sanno e decideranno se andare o no a votare e che cosa votare. Tutte scelte legittime.

Tuttavia, la consultazione referendaria di questo 17 aprile, che riguarda la prosecuzione o meno delle concessioni per le trivellazioni entro il limite delle acque territoriali, ha una caratteristica particolare: la scarsissima informazione.

E' questa la netta sensazione che abbiamo avuto in queste settimane: del referendum si parla poco e se ne sarebbe parlato pochissimo se non ci fosse stata la magistratura a far scoppiare lo scandalo cosiddetto di “trivellopoli”. Uno scandalo che, guarda un po', riguarda proprio una questione di trivellazioni.

Non voglio qui chiedermi che scandalo sarebbe scoppiato se, per esempio, si fosse trattato di un referendum per liberalizzare la prostituzione, non oso proprio pensarci.

Ciò a cui penso è però il perché di questa poca informazione: certo, ci sono forze politiche (e poteri) che dicono di non andare a votare, così non si raggiunge il quorum, ma non dare informazioni sul referendum equivale a far campagna solo per questa parte. Già ci sono le fila sempre più numerose degli astensionisti ad agevolare, di fatto, la vittoria dei no; se ci si mette anche l'informazione, il gioco diventa scorretto e questo, a prescindere da come ognuno la pensi, non è democrazia.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

I “vecchi” sono noiosi? “Io non vado alla cena degli Alpini, perché lì ci sono solo vecchi”. Così mi sono sentito rispondere da un amico, o meglio, da un poveretto superficia...
Estinzione Facciamo un gioco. Sapete quanti Italiani vivono oggi nel nostro Paese? Siamo all’incirca 60 milioni. E sapete quanti Italiani ci saranno tra cent’...
Politici ladri e preti pedofili? I politici sono tutti ladri e i preti tutti pedofili. Ormai c’è gente che ha preso il vizio di andare in giro a dire così e non si vede quasi mai ness...
Ora legale: c’è dietro una fregatura… L’Unione Europea ha deciso di abolire il cambio di ora tra solare e legale, “poiché così vogliono i cittadini!”, ha tuonato il presidente della Commis...
L’Amaretto di Saronno Oggigiorno è possibile viaggiare all’estero anche spendendo pochi soldi: confrontarsi con altre popolazioni è sempre un’esperienza di vita importante,...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook