Origgio capitale degli allevatori Sboccia la Fiera di Primavera

origgio_fieraAl via la 65esima edizione della Fiera di Primavera a Origgio che ci accompagnerà per tutto questo ponte del 25 aprile.

Sabato l’apertura è fissata alle 12, mentre alle 21 si terrà il tributo del gruppo Sensazione Modà, dedicato alla rinomata band di musica leggera.

Domenica sarà la giornata del concorso morfologico degli equini, con iscrizioni a partire dalle 8; dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30 i bambini potranno parte­cipare al “battesimo della sella: prova anche tu!”; dalle 14.30 alle 16 terrà banco la gimkana western e dalle 16.30 alle 18 uno spettacolo equestre; l’appuntamento musicale della serata, alle 21.30 sarà col tributo a Bon Jovi dei New Jersey.

Giornata clou quella di lunedì 25 aprile: nel corso della mattinata saranno protagonisti i bovini col con­corso morfologico; dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.30 tornerà il “battesimo della sella”; dalle 10.30 alle 12 e dalle 15 alle 16.30 si potrà assistere a un suggestivo spettacolo equestre e di falconeria; conclusione alle 21.30 col ballo liscio dell’or­chestra Lusien.

Anche quest’anno è molto ricca la carrellata di eventi collaterali: sabato, dalle 15 alle 19 alla Corte Fabbrica, si terrà il concorso “Cane Fantasia” (con premiazioni della migliore taglia piccola, media e grande), oltre a un mercatino dei libri usati (con l’angolo del baratto e dei fumetti) a cura della Pro Loco; dal 23 al 25, a Villa Borletti, si potrà visitare la mostra fotografica per il 30° anniversario di Cernobyl, a cura del Comitato Famiglie per i bambini di Cernobyl; lunedì nell’area fiera si potranno ammirare le sculture in legno dell’artista Pietro Arnoldi; sempre lunedì, alle 12.30 alla baita, tornerà il classico “pranzo dell’alpino” con specialità alla brace (trippa, salamelle, costine e spiedini), mentre dalle 17 alla chiesa di San Giorgio si terrà il concerto della Chora­le Neuventse di Nus (Aosta), organizzato dal Coro Amici della Montagna; Hesperia e l’Associazione Arrotini e Coltellerie, nell’ambito della promozione degli antichi mestieri, faranno tornare il 25 aprile, in piazza Im­macolata, un arrotino che affilerà coltelli e forbici (lavori svolti con offerte).