IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Troppo tardi per chiedere giustizia

La tragedia ferroviaria che ha colpito martedì l'Italia ha portato con sé le disperate dichiarazioni dei parenti che “chiedono giustizia”. Sì, parenti scioccati che chiedono di punire in modo esemplare i colpevoli di questa sciagura.

Purtroppo, però, questo è un ritornello che sentiamo ripetere troppo spesso, specie nel sud Italia: quando accade un caso di malasanità, una calamità prevedibile o un incidente ferroviario, tutti chiedono giustizia. Ma è tardi, è troppo tardi: la giustizia non può far resuscitare i morti, non può ridare gli affetti ai vivi. La giustizia andava chiesta prima, questa è l'amara verità. Noi viviamo in un Paese in cui, soprattutto in certe zone, la raccomandazione conta più della meritocrazia.

Una pessima abitudine che però va bene a molti, per cui si sta zitti, non si denuncia, non si chiede giustizia, si preferisce elemosinare il favore. E' una brutta abitudine che spesso porta a far lavorare, in certi ospedali come in certe ferrovie, non le persone migliori, più preparate e più attente, ma quelle che hanno gli agganci migliori, le raccomandazioni più forti.

E' su questo che noi dobbiamo chiedere giustizia, è a questa logica che dobbiamo ribellarci, perché, fino a quando ci facciamo andar bene questo sistema, non abbiamo il diritto, poi, di lamentarci se un medico incapace sbaglia un'operazione, se un ferroviere distratto fa partire un treno che doveva stare fermo o se l'Europa ha dato i soldi per costruire il secondo binario ma nessuno l'ha mai realizzato.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Noi stiamo con gli Alpini Domenica scorsa c’è stata la grande Adunata degli Alpini a Trento, una festa che ha coinvolto 300mila persone in un clima di genuina festa, perché gli...
L’uomo deve saper usare il martello C’è una mia amica che sostiene che “un uomo vero deve saper usare il martello”. Non sorridete, non ci sono doppi sensi nelle sue parole, nella sua gen...
Muoia Sansone, con tutti i filistei Da due mesi esatti in Italia stiamo assistendo a un triste spettacolo: le forze politiche cercano di accordarsi per formare un governo, però non ci ri...
I preti, i baristi e… i cani Una volta nella nostra società i sacerdoti avevano un ruolo fondamentale, un ruolo di confessori ma anche di saggi consiglieri, sempre tenuti al sacro...
Londra è peggio di Napoli Secondo voi è più pericoloso vivere a Napoli o a Londra? Io penso che a qualunque persona di buon senso venga da dire: a Napoli! Invece non è così, Lo...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prtima pagina notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !