IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Troppo tardi per chiedere giustizia

La tragedia ferroviaria che ha colpito martedì l'Italia ha portato con sé le disperate dichiarazioni dei parenti che “chiedono giustizia”. Sì, parenti scioccati che chiedono di punire in modo esemplare i colpevoli di questa sciagura.

Purtroppo, però, questo è un ritornello che sentiamo ripetere troppo spesso, specie nel sud Italia: quando accade un caso di malasanità, una calamità prevedibile o un incidente ferroviario, tutti chiedono giustizia. Ma è tardi, è troppo tardi: la giustizia non può far resuscitare i morti, non può ridare gli affetti ai vivi. La giustizia andava chiesta prima, questa è l'amara verità. Noi viviamo in un Paese in cui, soprattutto in certe zone, la raccomandazione conta più della meritocrazia.

Una pessima abitudine che però va bene a molti, per cui si sta zitti, non si denuncia, non si chiede giustizia, si preferisce elemosinare il favore. E' una brutta abitudine che spesso porta a far lavorare, in certi ospedali come in certe ferrovie, non le persone migliori, più preparate e più attente, ma quelle che hanno gli agganci migliori, le raccomandazioni più forti.

E' su questo che noi dobbiamo chiedere giustizia, è a questa logica che dobbiamo ribellarci, perché, fino a quando ci facciamo andar bene questo sistema, non abbiamo il diritto, poi, di lamentarci se un medico incapace sbaglia un'operazione, se un ferroviere distratto fa partire un treno che doveva stare fermo o se l'Europa ha dato i soldi per costruire il secondo binario ma nessuno l'ha mai realizzato.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

I “vecchi” sono noiosi? “Io non vado alla cena degli Alpini, perché lì ci sono solo vecchi”. Così mi sono sentito rispondere da un amico, o meglio, da un poveretto superficia...
Estinzione Facciamo un gioco. Sapete quanti Italiani vivono oggi nel nostro Paese? Siamo all’incirca 60 milioni. E sapete quanti Italiani ci saranno tra cent’...
Politici ladri e preti pedofili? I politici sono tutti ladri e i preti tutti pedofili. Ormai c’è gente che ha preso il vizio di andare in giro a dire così e non si vede quasi mai ness...
Ora legale: c’è dietro una fregatura… L’Unione Europea ha deciso di abolire il cambio di ora tra solare e legale, “poiché così vogliono i cittadini!”, ha tuonato il presidente della Commis...
L’Amaretto di Saronno Oggigiorno è possibile viaggiare all’estero anche spendendo pochi soldi: confrontarsi con altre popolazioni è sempre un’esperienza di vita importante,...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !