IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

A Bollate, parte il conto alla rovescia: gli ultimi 25 giorni (lavorativi) della Ztl

ztl varco attivoOrmai è certo, a Bollate si potrà dire addio alla Ztl, almeno per uno o due anni, ma probabilmente sarà un addio per sempre. Le telecamere funzioneranno ancora per 25 giorni (ossia per cinque settimane, dal lunedì al venerdì), poi verranno spente e resteranno spente o per sempre o per lunghissimo tempo. La data dello spegnimento è già fissata: alle ore 9 di mattina di venerdì 28 ottobre la Ztl morirà.

Qualcuno di voi potrebbe pensare che non sia così: il 6 novembre si svolgerà il referendum per decidere se tenere o no la Ztl a Bollate e, se vinceranno i Sì, allora la Ztl continuerà. In realtà, non è così. Infatti, il referendum (come spiegavamo qualche settimana fa) non chiederà se si vuole mantenere la Ztl o no, bensì chiederà se si vuole mantenere una Ztl più piccola oppure se si vuole eliminarla del tutto.

Ecco dunque che la situazione diventa complessa: se al Referendum vincerà il No alla Ztl, le telecamere resteranno spente per sempre. Se invece vincerà il Sì alla Ztl più piccola, allora non si potranno riaccendere le telecamere rapidamente, ma passeranno uno o due anni almeno prima che la Ztl ritorni. Infatti, si dovrà ricominciare tutto l’iter da capo, perché si tratta, in sostanza, di una Ztl nuova.

Si dovrà fare un nuovo progetto, si dovranno fare le delibere, si dovrà mandare il tutto ad una nuova approvazione del Ministero a Roma (con i tempi che il Ministero ha), poi, una volta ottenuto il via libera del Ministero, si dovranno stanziare i fondi per spostare i pali con le telecamere (per creare un’area di Ztl più piccola), si dovranno effettuare gli spostamenti dei pali, i nuovi collegamenti elettrici, la nuova segnaletica stradale, si dovrà rifare l’archivio delle auto col permesso di entrare (solo chi risiede o lavora dentro la piccola Ztl), si dovrà ripubblicizzare il tutto… Insomma, se anche dovesse vincere nel referendum il Sì alla Ztl, le telecamere resteranno spente per almeno uno o (più probabilmente) due anni.

TI POTREBBE INTERESSARE...

Crisi Superdì: lavoratori in corteo davanti alla v...  E’ scesa per le strade oggi pomeriggio, martedì, la protesta dei quasi mille lavoratori del gruppo Superdì, che attendono ormai da mesi di cono...
Varesina chiusa dalle 21 di stasera a Garbagnate M...  La strada ex statale Varesina rimarrà chiusa al traffico questa sera, venerdì 5 ottobre, e questa notte (tra venerdì 5 e sabato 6) a Garbagnate ...
Doppio scudetto per il Bollate Softball giovanile In attesa della semifinale scudetto per la Serie A1, che il Bollate disputerà questo fine settimana in casa contro il Forlì, la società del Bollate So...
Aggressioni e minacce in ospedale; Superdì, riaper... La nuova edizione del Notiziario si apre questa settimana con notizie di aggressioni e minacce all’ospedale di Saronno, che creano apprensione a opera...
Progetto europeo per dare lavoro a 60 disoccupati ...  Nuove opportunità per 60 disoccupati da oltre 12 mesi del territorio, grazie al progetto europeo che vede coinvolte Italia, Spagna e Grecia. Si ...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !