IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Carceri leggere

In Italia, lo scrivevamo qualche settimana fa, abbiamo poche carceri e quasi tutte strapiene. In compenso, abbiamo tante caserme semi-abbandonate, poiché, da quando è stato sospeso il Servizio di leva, non servono più.

Questo contrasto, carceri piene – caserme vuote, non vi fa pensare a nulla? A me sì. Noi oggi mettiamo nelle stesse carceri persone che commettono reati diversissimi tra loro, l’omicida sta in carcere con l’automobilista ubriaco, il rapinatore con il ladruncolo del supermercato. Ma, secondo voi, una persona condannata a 30 giorni di galera in quei 30 giorni pensa di scappare, sapendo che così commette un reato ben più grave? No, attende la fine della sua pena in mezzo a stupratori e assassini. Io non dico che ciò sia ingiusto, ma dico che è un costo inutile per la società: paghiamo costi altissimi per non far evadere gente che non ha nessun motivo per evadere.

E allora ecco che mi tornano in mente le caserme vuote: perché non si può pensare a una forma di “carcere leggero” per quei (moltissimi) carcerati non pericolosi, non mafiosi, non corrotti, non assassini?

Si chiudono in una caserma e si fa scontare lì la pena. Così si decongestionerebbero le carceri e al tempo stesso si avrebbero molti più posti per i delinquenti, anziché lasciarli liberi come avviene oggi. Ma, purtroppo, spesso in Italia le idee semplici sono le più complicate da realizzare.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Noi stiamo con gli Alpini Domenica scorsa c’è stata la grande Adunata degli Alpini a Trento, una festa che ha coinvolto 300mila persone in un clima di genuina festa, perché gli...
L’uomo deve saper usare il martello C’è una mia amica che sostiene che “un uomo vero deve saper usare il martello”. Non sorridete, non ci sono doppi sensi nelle sue parole, nella sua gen...
Muoia Sansone, con tutti i filistei Da due mesi esatti in Italia stiamo assistendo a un triste spettacolo: le forze politiche cercano di accordarsi per formare un governo, però non ci ri...
I preti, i baristi e… i cani Una volta nella nostra società i sacerdoti avevano un ruolo fondamentale, un ruolo di confessori ma anche di saggi consiglieri, sempre tenuti al sacro...
Londra è peggio di Napoli Secondo voi è più pericoloso vivere a Napoli o a Londra? Io penso che a qualunque persona di buon senso venga da dire: a Napoli! Invece non è così, Lo...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prtima pagina notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !