IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Carceri leggere

In Italia, lo scrivevamo qualche settimana fa, abbiamo poche carceri e quasi tutte strapiene. In compenso, abbiamo tante caserme semi-abbandonate, poiché, da quando è stato sospeso il Servizio di leva, non servono più.

Questo contrasto, carceri piene – caserme vuote, non vi fa pensare a nulla? A me sì. Noi oggi mettiamo nelle stesse carceri persone che commettono reati diversissimi tra loro, l’omicida sta in carcere con l’automobilista ubriaco, il rapinatore con il ladruncolo del supermercato. Ma, secondo voi, una persona condannata a 30 giorni di galera in quei 30 giorni pensa di scappare, sapendo che così commette un reato ben più grave? No, attende la fine della sua pena in mezzo a stupratori e assassini. Io non dico che ciò sia ingiusto, ma dico che è un costo inutile per la società: paghiamo costi altissimi per non far evadere gente che non ha nessun motivo per evadere.

E allora ecco che mi tornano in mente le caserme vuote: perché non si può pensare a una forma di “carcere leggero” per quei (moltissimi) carcerati non pericolosi, non mafiosi, non corrotti, non assassini?

Si chiudono in una caserma e si fa scontare lì la pena. Così si decongestionerebbero le carceri e al tempo stesso si avrebbero molti più posti per i delinquenti, anziché lasciarli liberi come avviene oggi. Ma, purtroppo, spesso in Italia le idee semplici sono le più complicate da realizzare.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Il Parmigiano nuoce alla salute Quand’ero bambino mia madre mi diceva di mangiare il “Parmigiano”, perché mi faceva bene. Dal 27 settembre prossimo, molto probabilmente, io dovrei de...
Gli stranieri e i pensionati Il presidente dell’Inps Tito Boeri, durante la sua relazione annuale, ha dichiarato che l’Italia deve ringraziare gli stranieri (quelli regolari e con...
La fantasia al potere Un tempo, nell’epoca “sessantottina”, andava di moda lo slogan “La fantasia al potere”, un sogno che in realtà neppure chi lo urlava credeva fosse rea...
L’Italia che ci piace Noi Italiani siamo troppo spesso inclini a piangerci addosso, a lamentarci dei difetti della nostra Italia senza vederne le potenzialità. Fa dunque...
Lo sciopero dei cuochi La notizia è di quelle che possono far sorridere, ma che nascondono in sé qualcosa di preoccupante. A Las Vegas, capitale americana del gioco d’azza...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


notiziario prima pagina

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !