IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Natale ‘duro’, ma è giusto celebrarlo

Il Natale anche quest’anno è alle porte ma, francamente, il clima che si respira in alcuni dei nostri comuni non è dei più allegri. Certo, ci sono le luminarie, le iniziative e la corsa ai regali a tenerci occupati, tuttavia quest’anno il Natale sembra nato sotto una cattiva stella. Bollate è stata colpita da alcuni gravi lutti, tra cui una giovane donna morta in un incidente in montagna; a Garbagnate più di cento lavoratori sono di fronte allo spettro del licenziamento per la probabile fine di un’azienda che per cent’anni è stata un fiore all’occhiello; Saronno è ancora scossa dalle sconvolgenti notizie sul suo ospedale; una grossa cooperativa edilizia della nostra zona, la ex Urbanistica Nuova, sta finendo in liquidazione e non si sa cosa ne sarà dei 15 milioni di euro di piccoli risparmi dei soci…

Se a tutto ciò aggiungiamo le notizie internazionali, in particolare il sangue al mercatino di Natale di Berlino, viene proprio da chiedersi che cosa ci sia da festeggiare. Invece dobbiamo celebrare questo “duro” Natale, con una preghiera che ricordi chi non è più tra noi e chi rischia di perdere il lavoro, ma dobbiamo festeggiare, perché il Natale è la festa della famiglia e solo la famiglia in questi anni di crisi è stata il baluardo, il salvagente, lo scudo che ha protetto tanti di noi. L’Italia non è una repubblica fondata sul lavoro, è fondata sulla famiglia perché quando c’è una crisi è solo lì che si trovano comprensione e aiuto. E allora Buon Natale dal Notiziario a voi e a tutti i vostri familiari.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Le donne “dell’Est” Avendo io sposato (felicemente) una donna straniera, mi è stato chiesto di commentare su questa pagina la vicenda della trasmissione Tv in c...
Spiati perfino dal televisore La scorsa settimana stavo tranquillamente guardando il Tg della sera al mio televisore quando ho sentito la notizia, svelata da WikiLeaks, che il g...
I francesi non ci amano? I francesi possono stare tranquilli: il loro grande generale Napoleone Bonaparte è francese... anche se solo per un soffio, esattamente per ...
Quando i taxisti si arrabbiano Nei giorni scorsi i taxisti italiani hanno inscenato una protesta colorita (e a tratti purtroppo violenta) per difendere i loro diritti contro gli ...
CONDIVIDI !