IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

I francesi non ci amano?

I francesi possono stare tranquilli: il loro grande generale Napoleone Bonaparte è francese… anche se solo per un soffio, esattamente per tre mesi e una settimana; se fosse nato un po’ prima, sarebbe stato italiano di nascita. Ma, di fatto, il suo sangue, il suo nome e le sue radici sono italiani. Sarà forse per questo che i francesi sembrano non amare gli italiani? O sarà perché noi italiani, un po’ da codardi, nel 1940 invademmo la Francia dopo che i tedeschi l’avevano di fatto già messa in ginocchio? Non so. So solo che, sfogliando la storia recente, noto che i francesi spesso sembrano nostri avversari più che nostri alleati. La strage di Ustica (aereo di linea italiano abbattuto in volo, 81 morti) vede molto probabilmente un'implicazione francese. Un errore, certo, ma la Francia non ha mai voluto ammetterlo né tantomeno risarcire le famiglie delle vittime. Volevano uccidere Gheddafi, perché ai francesi dava fastidio che la Libia facesse gestire il suo petrolio all'Italia.

E alla fine Gheddafi, l’amico dell’Italia, sono riusciti a spazzarlo via: nel 2011 hanno effettuato una spedizione militare in Libia insieme agli inglesi, Gheddafi morì ma la spedizione fu un disastro. Gli anglo-francesi finirono le munizioni, dovettero intervenire gli americani a sostenerli e alla fine furono costretti a scappare tutti a gambe levate, lasciando la Libia nel caos. Un caos che dura ancor oggi. Solo la piccola e pacifica Italia è riuscita, di recente, a riaprire la sua ambasciata a Tripoli. E siamo convinti che anche questo dia molto fastidio ai francesi.

Piero Uboldi

 

TI POTREBBE INTERESSARE...

Come è bello giocare a carte A Bollate si sta verificando, ormai da qualche anno, un fenomeno curioso: il moltiplicarsi dei tornei di carte in cui si gioca a coppie (scopa d’assi,...
Le caldarroste avvolte nel giornale Che bello, domenica pomeriggio ho mangiato le caldarroste e me le hanno consegnate avvolte in un foglio di carta di giornale. Sì, niente sac...
Solidarietà e furbizia  Tempo fa un amico mi raccontava che, quando era andato a vivere a Napoli, da buon emiliano aveva subito segnalato alla Rai che doveva pagare ...
Il referendum sull’autonomia Domenica i cittadini lombardi sono chiamati alle urne per il referendum sull’autonomia, ossia per dire se vogliono che la Regione avvii una t...
A votare con… un ferro di cavallo Mentre l’Europa intera guarda con curiosità e apprensione a quanto sta accadendo in Catalogna, in Italia in questi stessi giorni sta c...
CONDIVIDI !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook

Il notiziario prima paginaLa nuova edizione è già disponibile!

Acquistala in edicola !

Oppure sfogliala in formato digitale

Scarica la nostra App gratuita