IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Le donne “dell’Est”

Avendo io sposato (felicemente) una donna straniera, mi è stato chiesto di commentare su questa pagina la vicenda della trasmissione Tv in cui è stata data una (folle) definizione delle donne dell’est e del perché gli uomini italiani le preferiscono.

Orbene, io vorrei concentrarmi sull’ignoranza che c’è in tutta questa vicenda. Innanzitutto è un’ignoranza immensa voler classificare le donne, poiché ogni donna è un mondo a sè e non esiste al mondo una donna che sia uguale a un’altra. Ma mi interessa ancor più sottolineare l’ignoranza dello stereotipo italiano “le donne dell’est”. Quali sono le donne dell’est? Pensateci e rispondete dentro di voi prima di andare avanti a leggere.

Qualcuno di voi avrà risposto: “Le donne dell’est sono quelle che sono rimaste 40 anni sotto il blocco sovietico”. Ottima risposta. Allora anche Angela Merkel è una donna dell’est. Vi dà quell’idea? No, certo. Allora questa definizione è sbagliata.

Qualcun altro dirà: “Le donne dell’est sono le donne slave”. Bene, ma voi le donne della Lettonia, dell’Ungheria, della Romania e dell’Albania le considerate “dell’est”? Sì, certo. Peccato che queste popolazioni non siano slave.

E allora mi direte: “Vabbè, le donne dell’est sono quelle che vivono a est dell’Italia!”. Bravi! Ma avete mai guardato bene una mappa dell’Europa? Sapete che parte della Puglia è più a est di tutta la Repubblica Ceca, di mezza Polonia e di mezza Ungheria? E che Praga è “a est” tanto quanto Napoli? E allora, se non sappiamo neppure dire chi siano le “donne dell’est”, con quale coraggio ci mettiamo a giudicarle? Non conosciamo la geografia né la storia, però pretendiamo di sapere come siano fatte le donne, che è un tema cento volte più complicato.

Piero Uboldi

TI POTREBBE INTERESSARE...

Ora l’Europa è più unita Ieri, giovedì 15 giugno 2017, è stata una giornata importante per chi crede davvero in un’Europa Unita. Non ci sono sta...
La dignità dei mafiosi Sta facendo discutere l’intera Italia la sentenza della Corte di Cassazione secondo cui Totò Riina, il “capo dei capi” di ...
Oggi siamo davvero più liberi? La gente, soprattutto i giovani, legge sempre meno libri e sempre meno quotidiani. Si salvano solo i periodici locali, seppur sudando, poiché...
Dio esiste? Domenica sera mi sono ritrovato con quattro uomini e una donna, tutte persone degne di fiducia, quasi tutti padri e madri con bimbi al seguito, che...
L’immigrazione uccide l’Africa I sindaci della nostra zona che appartengono alla provincia di Milano ieri hanno firmato un accordo col Prefetto che porterà I loro comuni a...
CONDIVIDI !

il notiziario è un settimanale locale indipendente,
che non riceve alcun finanziamento pubblico

Scopri tutte le notizie della tua città:
ogni venerdì e per un'intera settimana
trovi in tutte le migliori edicole di 30 comuni,
tra le province di Milano, Como, Varese e Monza e Brianza
 una nuova edizione del settimanale.
E' disponibile anche in formato digitale
sul nostro store edicola.ilnotiziario.net,

Intanto,  puoi mettere  "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook 

Grazie! 

La nuova edizione è già disponibile!

Acquistala in edicola !

Oppure sfogliala in formato digitale

Scarica la nostra App gratuita