IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

I richiedenti asilo sono scappati e il Comune canta vittoria

Una delle manifestazioni contro l'apertura del centro d'accoglienza a Lazzate

I 4 richiedenti asilo ospiti a Lazzate hanno fatto perdere le loro tracce o, come ha spiegato il prefetto di Monza e Brianza, “si sono allontanati volontariamente”.

Da ieri in uno dei due appartamenti della palazzina di via Volta acquistati a luglio dalla società che cura l’accoglienza ai migranti per conto della Prefettura non c’è più nessuno. L'altro è sempre rimasto vuoto.  

Il Comune “canta vittoria”, parlando di “chiusura del centro profughi” ma la realtà è un’altra e l’ha spiegato proprio il prefetto Giovanna Vilasi: “Il nucleo famigliare ospite a Lazzate (due donne e due bambini piccoli, figli di una di esse, ndr) si è allontanato autonomamente, se non farà rientro entro qualche giorno, fornendo spiegazioni adeguate, sarà considerato fuori dal programma di protezione. Quegli spazi saranno destinati ad altri richiedenti asilo non appena ce ne sarà la necessità”.

Ma il Comune, da sempre contrario all'apertura del centro d'accoglienza, contro il quale erano scesi in piazza anche i citttadini, rivendica la vittoria come scriveva ieri pomeriggio l’assessore Andrea Monti: “Incassiamo questa prima vittoria, constatando che per una volta possiamo dire che non vince la prepotenza e l'arroganza di chi vuol imporre progetti di questo tipo all'insaputa di tutti e calpestando la stessa amministrazione comunale. Ma non è ancora finita – ammonisce Monti – perché è chiaro che l'intenzione dell'Associazione sarà quello di attivare nuovamente in futuro il centro.

Per questo chiediamo al Prefetto di convocarci immediatamente, al fine di informarci sulle intenzioni future e darci la possibilità di illustrare tutti i punti di contrarietà e di difformità degli immobili, rispetto a quell'attività, che abbiamo più volte ribadito negli ultimi mesi. Attendiamo fiduciosi”.

Ulteriori dettagli nell'articolo su "Il notiziario" in edicola domani

TI POTREBBE INTERESSARE...

Il marciapiede torna ai pedoni Paderno, addio a 5... Inizieranno ai primi di agosto con il taglio della cinquantina di tigli i lavori di riqualificazione di via Sant’Ambrogio a Paderno Dugnano. ...
Gerenzano, si demolisce la Ocar In arrivo McDonald... E’ terminata la demolizione delle aree dismesse dell’ex Ocar e dell’ex rivendita di oggetti ferrosi in via Clerici a Ger...
Bollate, lo spettacolare presepe di Rosetta In via Garbiera a Bollate c’è un appartamento in cui il Natale comincia... a maggio. Sì, avete letto bene, a maggio, perc...
J-ax e Fedez in arrivo a Paderno, primi autografi ... Sale l’attesa a poche ore dall’uscita di  ‘Comunisti col rolex’. E a questo conto alla rovescia si aggiunge q...
Da Paderno a Palazzo Pirelli, mattinata in consigl... Settantotto studenti di Paderno Dugnano in visita a Palazzo Pirelli. Ha partecipato anche la scuola media don Minzoni di Palazzolo all’inizia...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook

notiziario prima paginaLa nuova edizione è già disponibile!

Acquistala in edicola !

Oppure sfogliala in formato digitale

Scarica la nostra App gratuita