IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Dieci borse di studio dall’Inps per un master in Cina, per i giovani, ma non per tutti

studenti esteroIl mercato del lavoro asiatico è in rapida e forte espansione, questo ormai è sotto gli occhi di tutti.

E in tempi di crisi, dove trovare un lavoro adeguato alla propria istruzione è quasi un miraggio, l’idea di spostarsi all’estero sicuramente ingolosisce molti giovani.

Anche se si tratta di un estero molto lontano, come la Cina.

Per i giovani che sono disposti a mettersi in gioco c’è una recente e interessante opportunità.

Si tratta dell’erogazione di dieci borse di studio da 10 mila euro ciascuna da parte dell’Inps per seguire un prestigioso Master in International Business: una formazione di altissimo livello che coniuga lezioni in aula a Milano e un tirocinio a Shanghai.

Ma non cantiamo vittoria: se il master post-universitario è accessibile a tutti (se in possesso di titoli di studio adeguati) le borse di studio no ma sono solo destinate a under 40 figli e orfani di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione.

E ritorniamo all’annosa questione sul perchè l’amministrazione pubblica, e quindi pagata da tutti i cittadini, debba riservare privilegi solo ai propri dipendenti.

Esisterà in tutta Italia almeno un laureato meritevole di una borsa di studio del genere, senza che sia figlio o orfano di un dipendente o di un pensionato della pubblica amministrazione? Noi crediamo di si.

 Comunque sia, l’iniziativa, che è alla sua terza edizione è nata dal partenariato tra FourStars e la School of Management dell’Università Lum Jean Monnet, dalla collaborazione con NIBI – Promos/Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, e Deloitte, il MIBC – Master in International Business in China e si pone l’obiettivo di formare figure professionali con forti competenze sui mercati asiatici, con particolare riferimento allo sviluppo di progetti e relazioni tra Italia e Cina.

 

 

Attraverso il percorso formativo i corsisti potranno acquisire competenze specifiche sul mercato cinese, approfondendo i temi del digital e social media marketing, della supply chain management e su due settori target del Made in Italy quali fashion & luxury e food.

Le lezioni prenderanno il via il 19 febbraio a Milano e si terranno presso la sede di Nibi – Camera di Commercio di Milano, con docenti universitari e professionisti esperti e includeranno incontri formativi con referenti di importanti aziende.

A giugno i partecipanti partiranno poi alla volta di Shanghai proseguendo la formazione con un corso intensivo di lingua cinese, alla prestigiosa Università Suibe (Shanghai University Of International Business And Economics) e per lo svolgimento del tirocinio in azienda grazie ad un placement personalizzato per ogni studente.

TI POTREBBE INTERESSARE...

Accordo Inps-ospedali: più facile ottenere l’... Una buona notizia per tutte quelle famiglie che hanno un figlio disabile a carico. A breve infatti le pratiche per ottenere l'...
Giovane gravemente malato, l’azienda decide ... Steven insieme ai titolari di Siropack Rocco De Lucia e Barbara BurioliUna vicenda che sta facendo il giro del web e d’Italia quella che rigu...
CONDIVIDI !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook

Il notiziario prima paginaLa nuova edizione è già disponibile!

Acquistala in edicola !

Oppure sfogliala in formato digitale

Scarica la nostra App gratuita