IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Soldi per togliere il malocchio al malato, arrestati madre e figlio nomadi

In ospedale, “travestita” da paziente, chiedeva soldi ad una donna per togliere il malocchio al marito ricoverato. Dopo avere incassato i primi 4000 euro, è stata arrestata dai carabinieri.
E’ successo all’interno dell’ospedale di Magenta (Mi). Qui l’altra mattina sono entrati in azione i carabinieri della stazione di Bareggio e della Compagnia di Abbiategrasso, che hanno tratto in arresto due nomadi, madre e figlio, rispettivamente di 64 e 32 anni, già noti alla Giustizia, poiché ritenuti responsabile di truffa aggravata.

Una 70enne di Bareggio ha raccontato ai carabinieri che all’inizio del mese di novembre, nell’Ospedale di Magenta dove era ricoverato il marito, era stata avvicinata da una donna in vestaglia e pantofole presentatasi come una degente.

Quest’ultima le aveva riferito di essere una veggente e di aver “sentito” che i problemi di salute del coniuge erano dovuti al malocchio, offrendosi al contempo di effettuare dietro pagamento alcuni riti per scongiurarne gli effetti.
La vittima, preoccupata per le condizioni del marito, su esplicita richiesta telefonica della truffatrice, le aveva consegnato dapprima 3.000 euro in contanti, seguiti da altri 1.000. La 64enne, nei giorni scorsi, aveva nuovamente telefonato alla vittima, prospettando l’esecuzione di ulteriori riti particolarmente efficaci, a fronte del pagamento di altri 5.000 euro.
La donna, insospettita dall’ulteriore richiesta, ha raccontato la storia al figlio, assieme al quale si è recata in caserma.
I militari, dopo averne raccolto le dichiarazioni, l’hanno accompagnata all’appuntamento, fissato dentro il bar del nosocomio e qui hanno bloccato la truffatrice, in vestaglia e pantofole, subito dopo che aveva preso la una busta contenente il denaro richiesto.

L’attività di controllo e osservazione discreta sul posto ha consentito ai carabinieri di rintracciare presso la struttura anche il figlio, nella cui autovettura sono stati rinvenuti gli abiti e le scarpe che la madre aveva poco prima tolto per indossare il travestimento da degente.

Per gli arrestati, dopo il processo con rito direttissimo, è stata disposta la custodia cautelare nel carcere San Vittore a Milano mentre proseguono gli accertamenti per verificare eventuali, ulteriori truffe consumate dai due nomadi.

TI POTREBBE INTERESSARE...

Gli appostamenti, poi l’irruzione nella R... I militari della Stazione Carabinieri di Cermenate, nel corso della nottata di ieri, hanno fatto irruzione in una casa e tratto in arresto G.L. e la c...
Spacciatore minorenne arrestato dai carabinieri ne... Nel corso della giornata di ieri, nell’ambito di un apposito servizio predisposto dalla Compagnia di Cantù e volto al monitoraggio e alla repressione ...
Perseguita la vicina per gelosia di un uomo, allon... Cinque mesi da incubo per una donna di Cantù, sottoposta a veri e propri atti di persecuzione da parte di una vicina di casa, per questioni di gel...
L’eroina in cima alle vendite nei boschi del... L'ennesima operazione antidroga messa a segno dai carabinieri evidenzia la crescita dell'eroina tra gli stupefacenti smerciati nei boschi della zona. ...
Spacciavano in auto davanti alla pizzeria, tre in ... Spacciavano droga davanti ad una pizzeria d’asporto di Gallarate, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia locale. I carabinieri del Nucle...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prima pagina notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !