IL NOTIZIARIOIL NOTIZIARIO

Tumore della prostata: all’Humanitas l’ultimo modello di chirurgia robotica, primo in Lombardia

L’Urologia di Humanitas Mater Domini di Castellanza può contare su un nuovo strumento che supporta il chirurgo nel trattamento del tumore alla prostata, anche per l’esecuzione di interventi sempre più complessi: “Da Vinci X”, il primo robot chirurgico di questo modello installato in Lombardia, il secondo in Italia.

Negli ultimi anni sono stati compiuti importanti passi avanti nel trattamento del tumore alla prostata: la chirurgia robotica e, in particolare, il robot da Vinci, rappresentano la piattaforma più evoluta per la chirurgia mininvasiva presente ad oggi sul mercato.
Il tumore della prostata, infatti, è tuttora uno dei più comuni tra gli uomini.
Il rischio di incorre in questa patologia è spesso correlato all’età: le possibilità di ammalarsi sono minime prima dei 40 anni, aumentano sensibilmente dopo i 50, mentre quasi due tumori su tre vengono diagnosticati in persone con oltre 65 anni.
L’aiuto del robot non sostituisce la professionalità del chirurgo, ma lo aiuta migliorando la qualità dell’atto chirurgico. Questa chirurgia robotica, mini-invasiva e precisa, offre molti vantaggi: piccole incisioni con migliori risultati estetici, minore necessità di trasfusioni, minor dolore post-operatorio, riduzione tempi di degenza che in molti casi vengono addirittura dimezzati e ripresa più rapida della normale attività.

L’Urologia di Humanitas Mater Domini si è recentemente dotata di “da Vinci X”, il primo sistema di questo modello installato in Lombardia, il secondo in Italia.
“Da Vinci X conferisce all’atto chirurgico una precisione non confrontabile con altre tecniche. Permette di operare con precisione assoluta nel taglio, fornendo un campo visivo ingrandito di 10 volte rispetto al precedente sistema. È importante sottolineare che si possono così superare i limiti legati alla difficoltà di trattare con la chirurgia mininvasiva laparoscopica quelle patologie in sedi anatomiche difficili da raggiungere. Il dottor Gianluigi Taverna, responsabile dell’Urologia di Humanitas Mater Domini, esperto di chirurgia robotica, ha già eseguito oltre 3.000 interventi con il Robot Da Vinci.

Con il Robot “da Vinci”, l’equipe di Urologia di Humanitas Mater Domini esegue interventi di complessità crescente.
La chirurgia urologica robotica, inoltre, consente il trattamento di tumori al rene, di patologie ostruttive o malformative dell’uretere ed il trattamento, in casi selezionati, di patologie pelviche.
“Nei prossimi mesi, la chirurgia robotica sarà utilizzata anche nel trattamento delle patologie del colon-retto. Un approccio all’avanguardia per malattie che hanno un crescente impatto sociale. Sino ad ora oltre alla chirurgia tradizionale si eseguiva presso il nostro Istituto la chirurgia laparoscopica.

Ora, con il Robot “Da Vinci”, l’equipe eseguirà le resezioni colon rettali anche con approccio robotico sia per il trattamento delle patologie maligne che per le patologie benigne”, conclude il dottor Walter Zuliani, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia dell’Istituto.

TI POTREBBE INTERESSARE...

Tumore al colon: il San Gerardo all’avanguar... Da oltre due anni l’Unità operativa semplice di Chirurgia colorettale del San Gerardo di Monza, coordinata dal dottor Alvaro Bugatti, all’interno ...
Tumore al seno, quando la chemioterapia può esser... Ci sono casi specifici in cui per la cura del tumore al seno si può evitare la chemioterapia, con tutti i suoi pesanti effetti collaterali,  ...
Recupero dopo l’ictus, al San Gerardo di Mo... Recuperare l’uso degli arti superiori dopo un ictus, con l’aiuto dei robot. E’ l’obiettivo dello studio multicentrico che vede come Centro Coordinator...
Cancro: ospedale di Niguarda tra i 10 migliori ce... Uno dei dieci migliori istituti di ricerca sul cancro del mondo è in Italia, e più precisamente a Milano. Stiamo parlando del Niguarda Cancer Cent...
Una protesi per la retina, in 40 riacquistano la v... Sono ormai una quarantina i pazienti italiani che, grazie all'impianto di una protesi retinica, hanno riacquistato una nuova capacità visiva, che ...
L'HAI TROVATO INTERESSANTE? CONDIVIDILO !
Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun finanziamento pubblico.
E’ disponibile in formato cartaceo, in circa 200 edicole a nord di Milano, in uscita ogni venerdì.
In formato digitale si può acquistare sul nostro store www.edicola.ilnotiziario.net dove è possibile anche sottoscrivere formule di abbonamento.
Per restare sempre aggiornato metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook


prima pagina Notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
Scarica la nostra App gratuita  

SCEGLI L’ABBONAMENTO !