Verso il treno con 2 kg di hashish, ma i cani dei Finanzieri bloccano la trasferta

Guardia di Finanza cani

Stava per prendere il treno da Milano a Torino, insieme alla moglie, ma i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego Milano, con l’aiuto dei loro cani antidroga, li hanno bloccati, scoprendo 2 kg di hashish.

Lui, marocchino, non in regola con i documenti di soggiorno in Italia è stato arrestato per traffico di sostanze stupefacenti, la moglie denunciata per concorso nel reato.
E’ successo nei pressi della Stazione Centrale di Milano.

L’uomo, un trentenne in partenza per Torino in compagnia della moglie, non era in regola con
i documenti per il soggiorno sul territorio italiano.

La sostanza stupefacente è stata rinvenuta grazie all’impiego dei cani antidroga che, nel corso
delle attività ispettive, ne hanno fiutato la presenza inducendo i Finanzieri ad approfondire il
controllo, consentendo così il rinvenimento dell’ingente quantitativo di hashish che era stato
abilmente nascosto nel bagaglio della moglie, denunciata a piede libero per concorso nel reato.

La sostanza stupefacente era probabilmente destinata al mercato torinese ed il suo illecito
commercio avrebbe fruttato circa 20.000 Euro