Due violentissimi “botti” dal cielo. Potrebbe essere un “bang supersonico”

barriera suono Due violentissimi boati a pochi secondi di distanza l’uno dall’altro. Uno spostamento d’aria che ha fatto vibrare i vetri di molte abitazioni e ha suscitato apprensione in centinaia di persone.

Sui social network segnalazioni da Saronno, Monza, Paderno Dugnano, Bollate, Arese, Guanzate, Como…
Tutti a chiedersi cosa è successo.

L’ipotesi più probabile è quella del cosiddetto “boom sonico” o anche “bang supersonico” ovvero dell’effetto prodotto da un velivolo che oltrepassa il cosiddetto “muro del suono”.

E’ possibile che il transito di un caccia militare sopra i nostri cieli abbia provocato questo rumore inquietante.

Al momento non risultano situazioni di emergenza segnalate da Areu nelle province da cui provengono le segnalazioni.

I comandi dei Vigili del fuoco di tutta la zona, tempestati da chiamate, confermano che non esistono situazioni di emergenza con richieste specifiche di intervento in corso, anche per questo viene privilegiata l’ipotesi del “bang supersonico”.

Anche dai carabinieri arrivano conferme sull’ipotesi del “bang supersonico” dovuto al passaggio di aerei militari.

Le segnalazioni sul web arrivano anche dalla zona di Pavia, Brescia e Bergamo.

Di sicuro la doppia esplosione ha creato grande apprensione in un raggio di almeno 50 km, con aziende che per precauzione hanno attivato anche sistemi di pre-allerta e scuole che hanno fatto uscire i bambnini in cortile.

A distanza di quasi un’ora dall’episodio, arriva la conferma dell’Areonatica Militare: si è trattato di due caccia che hanno superato la barriera del suono.

 

 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.