Viavai sospetto, blitz dei Carabinieri a Varedo

 I Carabinieri della Stazione di Varedo hanno tratto in arresto un 24enne pregiudicato, di origini marocchine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari, che già da qualche giorno nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, stavano monitorando un appartamento del centro nella cittadina Brianzola, avevano intuito che vi fosse qualcosa di sospetto: strane frequentazioni, frequenti passaggi e soste di autovetture con a bordo soggetti di origine nordafricana. Nella mattinata di ieri 18 maggio 2018, i Carabinieri hanno quindi deciso di intervenire, effettuando una perquisizione a sorpresa nell’abitazione: nel corso dell’irruzione, dentro l’appartamento ubicato al piano terra, hanno individuato il maghrebino, irregolare sul territorio dello stato, che anche incalzato, non ha inteso fornire collaborazione…soltanto la caparbietà dei Militari, estremamente colpiti dalle circostanze rilevate nei giorni precedenti, convinti che i sospetti fossero fondati, riuscivano a scoprire, nascosti sotto i mobili della cucina, degli involucri in cellophane, al cui interno vi era cocaina, per oltre 100 grammi ancora non suddivisa in dosi, e quasi 150mila euro in banconote di vario taglio, evidentemente provento dell’attività di spaccio. L’uomo, inoccupato, ovviamente non era in grado di giustificare la provenienza della droga è del denaro, e pertanto anche sulla scorta dei suoi precedenti penali specifici é stato condotto in Caserma è dichiarato in arresto al termine degli accertamenti; arresto convalidato dai Giudici monzesi, che ne disponevano la custodia in carcere.