Bruciano un riccio vivo: taglia di 500 euro per trovare i colpevoli

Torna in azione “Centopercentoanimalisti”: stavolta a Saronno, dove si è verificato un altro caso di crudeltà nei confronti di animali. Secondo una segnalazione pervenuta questa mattina alla sede lombarda dell’associazione, nel quartiere Matteotti è stato bruciato vivo un riccio: un gruppo di persone lo ha prima intrappolato e poi lo ha dato alle fiamme (come confermato dai mattoncini, chiaramente visibili dalla foto scattata).

“L’episodio è gravissimo – afferma ‘Centopercentoanimalisti’ – Non si può tollerare. Si vocifera che siano stati italiani, quindi ‘lo straniero’ non c’entra”. Di qui l’appello: “Chiediamo al sindaco di Saronno di visionare le eventuali telecamere della zona: i colpevoli di un crimine simile devono essere assolutamente puniti”.

Tuttavia, delusi spesso dalle istituzioni non intervenute per tutelare il benessere animale, ‘Centopercentoanimalisti’ mette in palio una taglia di 500 euro “per chiunque potesse aiutarci a scovare i responsabili”. I nostri Militanti locali sono già in zona per raccogliere eventuali testimonianze.