CALCIO – L’Ardor parte con un pareggio in casa

Ardor Lazzate calcio stemmaSi apre con un pareggio a reti inviolate il campionato d’Eccellenza dell’Ardor Lazzate. Pareggio tutto sommato giusto che va a bilanciare un primo tempo in cui gli ospiti si sono fatti preferire con ficcanti ripartenze veloci, ed un secondo tempo tutto a tinte gialloblu con i padroni di casa capaci di comandare le operazioni senza però trovare la giusta lucidità nelle finalizzazioni a rete. La prima conclusione è dell’undici di Mister Anania: al 7’ l’esordiente Vitale (classe ’96) trova sull’out di sinistra D’Ascanio il cui sinistro al volo è di pregevole fattura come coordinazione, meno come precisione con la sfera che finisce alta sopra la porta di Potenza. Poco prima del ventesimo due squilli targati Real Milano; prima è molto brava la punta Rossini, decentrato sulla sinistra, a saltare Gramegna e a mettere in mezzo un cross morbido che trova Aquilante leggermente in ritardo alla deviazione sottoporta concedendo a Demarchi una facile parata. Molto più difficile quella che il portiere brasiliano compie sul colpo di testa di Guarino poco dopo. Da  calcio di punizione di Bergamaschi, l’ala si fa trovare libera sul secondo palo, ma il numero uno locale gli vieta la gioia del gol togliendo la palla dall’angolino basso alla sua destra. Real Milano sempre pericolosa nelle ripartenze, Ardor dopo minuti di sbandamento brava a bloccare le incursioni ospiti.

La seconda frazione vede i gialloblu locali, più intraprendenti, prendere decisamente in mano le redini della partita e mettere alle corde la formazione allenata da Brivio. Al 7’ da un’incursione sulla sinistra del neo entrato Sohna nasce un bel cross che trova Mondini pronto per la deviazione di piatto sinistro che finisce fuori alla destra della porta di Potenza. Al 17’ gran galoppata del generoso Erba che è bravo a resistere ad un paio di contrasti ma, giunto in area di rigore, non trova la lucidità per battere a rete e viene anticipato da Zambarbieri. Al 26’calcio di punizione dal limite di Castelnuovo con la sfera che finisce alta sopra la traversa. Al 37’ ancora Castelnuovo protagonista; dalla sinistra si accentra, saltando il proprio marcatore, e fa partire un destro che finisce abbondantemente a lato. Mentre su Lazzate si abbatte un violento temporale, arrivano le ultime occasioni nei minuti di recupero. Dapprima si fa rivedere la Real Milano: Shahi dalla sinistra mette al centro un delizioso assist per Aquilante il cui piattone sinistro finisce alla stelle da ottima posizione. Poco dopo è Mondini, su calcio di punizione dalla trequarti, a cercare la deviazione vincente ma la sua parabola non trova nessun compagno e termina la corsa di poco fuori dallo specchio della rete. È l’ultima “emozione” della prima di campionato. Tra sette giorni si torna in campo sul terreno della matricola Cisanese che oggi ha sbancato Seveso con un perentorio 3 – 1.

ARDOR LAZZATE – REAL MILANO 0 – 0

Ardor Lazzate: Demarchi, Gramegna, Vitale (dal 1’s.t. Sohna), Marinoni, Caprini, Binda, Castelnuovo, Mondini, Erba, Luongo (dal 30’ s.t. Segale), D’Ascanio (dal 16’ s.t. Cuozzo). A disp: Villa, Parravicini, Galli, Pianta. All. Anania

Real Milano: Potenza, Facconi, Fontana, Riva, Mandelli, Zambarbieri, Guarino (dal 28’ s.t. Shahi), Bergamaschi (dal 33’ s.t. Giosuele), Rossini, Aquilante, Lucarelli. A disp: Mancuso, Di Maggio, Baroni, Vitale, Calle Burgos. All. Brivio

Arbitro: Bozzetto di Bergamo

Ammoniti: Castelnuovo, Marinoni (A), Zambarbieri (R). Espulsi: nessuno. Recupero: 2’+4’. Calci d’angolo 3-3

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.