Il Festival dell’Ultradestra si farà a Cantù Ma non si placano le polemiche

Festival BorealQuel generico “Milano Nord” ora ha un'indicazione geografica più precisa ed è la città di Cantù, che da giovedì 12 a sabato 14 settembre ospiterà il Festival Boreal, manifestazione politica con dibattiti e concerti organizzata dal partito di estrema destra Forza Nuova. Sono attesi rappresentanti e sostenitori dei partiti di destra di tutta Europa, dal British National Party a Democracia Nacional (Spagna) al Nordisk Ungdom (Svezia) al Nuch Narodowy (Polonia). Intorno all'evento, che sarà presentato ufficialmente oggi a Milano dal leader nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore, nei giorni scorsi si sono sollevate molte polemiche, con tanto di diffide verso gli amministratori locali affinchè rifiutassero i permessi nel luogo scelto per la manifestazione e rimasto segreto fino all'ultimo (si era pensato anche a Bollate o Rho). In realtà a dare l'autorizzazione all'evento è stato il sindaco di Cantù, Claudio Bizzozzero (sostenuto dal centrosinistra), spiegando di essersi semplicemente attenuto alla legge, avendo ricevuto richiesta da un partito politico italiano regolarmente riconosciuto a livello nazionale. Ma le polemiche non si placano e ci sono già richieste di interventi a livello politico per sollecitare la Prefettura di Como a bloccare l'evento. Con il solo effetto, finora, di amplificarne l'interesse.  

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.