Non confondete il Notiziario con gli altri giornali…

Pubblicare un giornale in Italia oggigiorno non è cosa facile. Il problema non è la crisi, non è neppure la diffusione di sistemi informatici alternativi, il vero problema è che la gente ha perso la fiducia nella stampa e in questa perdita di fiducia alcuni confondono (purtroppo) la stampa nazionale con quella locale. Noi del Notiziario siamo giornalisti di cronaca locale, giornalisti “veri” poiché siamo in contatto ogni giorno con la gente, perché le notizie le scopriamo, non le copiamo, perché la gente ci conosce, sa chi siamo e dunque non possiamo dar loro un’informazione parziale o strumentalizzata. Troppo spesso, guardando tanti telegiornali o leggendo alcuni quotidiani nazionali, ci si rende conto che la verità viene distorta o quantomeno “usata” per fini ben precisi. Chi legge il Notiziario sa che per noi questo è un comportamento inaccettabile: il Notiziario non è schierato né politicamente nè economicamente, è il giornale dei cittadini, il giornale dei problemi della gente (ma senza mai scadere nel populismo). Ed è soprattutto il giornale delle notizie, perché basta sfogliare le pagine del nostro settimanale per capire quante notizie contiene, tutte nell’ottica dell’informazione e della verità.

 

Noi siamo fatti così e non vogliamo cambiare: non rinunceremo mai a questi nostri principi.

Il direttore

Piero Uboldi

 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.