Viveva nella povertà e nel degrado, soccorso

Un uomo di 45 anni, residente a Cislago, viveva da parecchio tempo del tutto abbandonato a se stesso, senza i servizi primari. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini, dopo che è caduto in copoverirtile a causa delle sue precarie condizioni di salute. Al suo arrivo, l'equipaggio del 118 lo ha trovato nella sua abitazione, dove viveva in condizioni pietose: senza riscaldamento, dormiva su un materasso bagnato gettato sul pavimento, fra sporcizia e un indicibile degrado igienico-sanitario (soprattutto in bagno) che ha sconcertato i soccorritori. Tremante di freddo e in stato confusionale, l'uomo è stato accompagnato all'ospedale, dove ha ricevuto le cure di cui necessitava. Secondo i vicini, da un paio di mesi usciva di casa raramente e faticava a camminare.

Pur non potendo entrare nel merito della sua vicenda personale, l'assessore ai Servizi sociali Deborah Pacchioni fa sapere che “è un caso noto da tempo agli operatori socio-assistenziali. Si sono occupati della sua condizione di disagio la scorsa estate, quando sembrava che fosse tutto risolto con una serie di servizi attivati (come la consegna dei pasti). Dopo quanto accaduto, la persona è stata convocata per riprendere il percorso interrotto, facendo uso di tutti gli strumenti a disposizione dell'ente pubblico”. 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.