Anziano aggredito da falso addetto dell’Enel

enelUn tentativo di truffa è sfociato in aggressione.

Nel mirino di due falsi addetti di Enelgas è finita una coppia di anziani residenti a Origgio in viale Lombardia. I malviventi sono entrati in azione quando marito e moglie sono usciti dalla villetta per andare a fare la spesa: è bastato che lei uscisse dalla macchina per tornare in casa, dove aveva dimenticato la tessera del supermercato. Dopo che la donna ha aperto il cancelletto accostandolo, rientrando nell'abitazione, il consorte ha visto avvicinarsi due uomini che indossavano una pettorina gialla come quella dei letturisti delle società elettriche e del metano. Allarmato, è uscito dall'utilitaria e quando ha chiesto loro chi fossero hanno cercato di farsi passare per addetti di Enelgas: "Dobbiamo controllare il contatore. Ci vorranno due minuti", hanno detto. I loro modi lo hanno però insospettito, cosicché ha cercato di entrare in casa quando uno dei due ha seguito la moglie. A quel punto, nel cortiletto interno, è stato avvicinato dall'altro malintenzionato, che lo ha spintonato contro la cancellata per fermarlo, procurandogli una lieve ferita a una spalla. Pochi istanti dopo il complice è uscito di casa e insieme sono fuggiti a bordo di un'auto facendo perdere le loro tracce lungo le vie limitrofe. La malcapitata gli aveva consegnato due orologi di valore e 250 euro in contanti, prelevati poco prima al bancomat per fare la spesa.

Marito e moglie sono usciti dalla brutta esperienza molto provati.

(Foto: h24notizie.com)