Bollatese accusato di violenza sessuale: l’incubo giudiziario

tribunale

Un bollatese di 40 anni è stato accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una ragazza parzialmente disabile. L'accusa è in fase d'indagine, ma la vicenda è costata molto in termini di serenità e tranquillità.

Il suo avvocato, Dino Salati, ci ha raccontato infatti che questi ultimi mesi sono stati un vero e proprio calvario per il suo cliente: l'uomo lavorava nella stessa azienda della ragazza in questione, la quale si era innamorata di lui, come mostrato dai messaggi da lei inviati al cellulare dell'uomo accusato di violenza. Dopo aver acconsentito una volta di farla salire in casa per poco tempo, si è ritrovato addosso la pesantissima accusa, con tutti i controlli e le indagini correlate, che avrebbe portato ad un arresto dai 5 ai 10 anni. Fortunatamente la vicenda è stata chiusa positivamente con il decadimento dell'accusa in fase di indagine.