Bollate, spray urticante a scuola, deve correre il 118

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMercoledì nella tarda mattina all’Istituto Primo Levi di Bollate è accaduto un episodio che, in un primo momento, ha fatto temere di essere di fronte a un grave caso di bullismo. Invece, grazie anche all’attento lavoro degli agenti della Polizia locale, si è poi chiarito che non si trattava di bullismo, bensì di uno spiacevole incidente.
Alcuni studenti, infatti, sono rimasti colpiti agli occhi da una forte irritazione causata da uno spray urticante al peperoncino, di quelli utilizzati per l’autodifesa delle donne: a scuola ha dovuto intervenire il personale sanitario del 118 per prestar loro le cure del caso. La sostanza irritante è stata spruzzata da due ragazzi, che però non si sono resi conto di ciò che avevano in mano. Lo spray, infatti, era in possesso di una studentessa per motivi personali per nulla legati alla scuola e solo accidentalmente è finito nelle mani dei compagni, come hanno appurato gli agenti accorsi sul posto.
Sul Notiziario in edicola da domani, venerdì 9 maggio, trovate un ampio servizio sulla vicenda.