Paderno, il cantiere Rho-Monza va avanti

padernoIl cantiere della Rho-Monza a Paderno Dugnano va avanti, malgrado il grave incidente di lunedì e malgrado le contestazioni di comitato e amministrazione comunale. Si è svolta oggi la seduta conclusiva del Tavolo Tecnico presso il Provveditorato alle Opere Pubbliche, istituito nel gennaio 2014 con decreto del Ministero dell’Ambiente su richiesta del Comune di Paderno Dugnano per una valutazione ambientale della riqualificazione della Rho-Monza.
Rispetto al piano di mitigazioni presentato da Milano-Serravalle, il Ministero dell’Ambiente ha prescritto rilievi per limitare l’impatto ambientale dell’opera già in fase preliminare. Il Ministero dell’Ambiente ha fatto proprie le osservazioni e i rilievi avanzati ai tavoli istituzionali dall’Amministrazione Comunale. Tra questi: ottimizzare le tempistiche di cantiere nelle singole fasi operative; l’implementazione del verde non solo lungo il tracciato stradale, prevedendo ulteriori piantumazioni in altre aree della città per migliorare  il paesaggio e rendere più fruibili per i cittadini gli spazi verdi;  l’allungamento delle barriere acustiche lungo la tratta con l’installazione già in fase di cantiere per limitare al massimo l’impatto sul centro abitato. Milano-Serravalle dovrà inoltre farsi carico della “compensazione sociale”, compresa l’eventuale delocalizzazione delle abitazioni irrimediabilmente esposte all’opera. Prescrizioni che saranno dettagliate nel decreto, previsto nelle prossime settimane, che il Ministero dell’Ambiente vuole sottoscrivere insieme ai Dicasteri delle Infrastrutture e dei Beni Culturali.
Da parte sua l’Amministrazione Comunale ha ribadito: la propria contrarietà all’opera; il proseguo di tutte le azioni legali già avviate e previste dalla Legge;  in assenza degli estremi per un’ordinanza sindacale, è stata richiesta la sospensione immediata dei lavori rilevando nelle prescrizioni ministeriali la carenza dei requisiti progettuali e per l’accantieramento.
 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.