Muore alla guida e il furgone provoca fuga di gas

LazGasTragedia questa mattina a Lazzate, dove un uomo ha perso la vita per un malore mentre era alla guida del proprio furgone che, rimasto fuori controllo, ha urtato un tubo di distribuzione del gas metano, causando una pericolosa fuga di gas, in mezzo alle abitazioni. L’incidente si è verificato verso le 12,20 in via Dante e a perdere la vita è stato Marco Agostoni, 58 anni, residente a Monza. L’uomo era alla guida di un Fiat Ducato e si era rimesso in marcia da una manciata di secondi, dopo essere uscito dal cortile di una ditta di mobili in via Di Vittorio, dove aveva appena caricato del materiale. Il furgone è finito contro il muro di cinta di un’abitazione, sul lato destro, tranciando di netto il tubo di gas che dal sottosuolo arriva al contatore per poi entrare nell’abitazione. Due uomini che hanno udito il rumore dell’impatto si sono precipitati sul posto, dando subito l’allarme. Notevole lo spiegamento di mezzi, con l’arrivo nel giro di pochi minuti dell’ambulanza della Croce rossa di Misinto seguida dall’auto infermieristica partita dalla stessa sede e poi dall’auto medica di Garbagnate, quindi le squadre dei Vigili del fuoco di Lazzate e Seregno, la Polizia locale di Lazzate e i carabinieri della compagnia di Seregno. Per l’uomo colto da malore non c’era però più nulla da fare e, dopo prolungate tentativi di rianimazione, il medico ha dovuto constatare il decesso, mentre Vigili del fuoco e operatori dell’azienda del gas erano al lavoro per mettere in sicurezza l’area e scongiurare i pericoli derivanti dalla fuga di gas.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.