Bollate fa lavorare i disoccupati, Garbagnate la cooperativa

grass-cutting-jobs-250x250 Il problema dei disoccupati è pressante per tutti i comuni della nostra zona, ma viene affrontato in modo diverso dalle varie amministrazioni. Ne sono l’esempio due articoli che pubblichiamo sul Notiziario di domani, venerdì 18 settembre: il Comune di Bollate, insieme alla sua controllata Gaia Servizi, ha pubblicato un “Avviso di selezione pubblica per titoli e colloqui” per la formazione di una graduatoria di soggetti di età compresa fra i 18 e i 65 anni, finalizzata all'attribuzione di incarichi di lavoro accessorio nel settore manutentivo e decoro urbano. In sostanza, si cercano persone (residenti a Bollate e con cittadinanza italiana o dell’Unione europea) per dar loro lavori a tempo determinato nell’ambito delle attività di Gaia.

A Garbagnate le opposizioni da tempo chiedono all’amministrazione di adottare un sistema simile che aiuti i disoccupati garbagnatesi, basato sui coupon che s’incassano in posta per lavori saltuari, ma l’amministrazione si è sempre opposta e proprio nei mesi scorsi ha invece assegnato incarichi per lavori temporanei a una cooperativa di Saronno. A denunciarlo sono tre consiglieri di opposizione, Rocco Imerti, Giuseppe Lazzati e Vincenzo Soleo. Trovate gli articoli sul Notiziario di domani, 18 settembre.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.