Uccisi nella strage di Nizza, un amore sbocciato a Bollate

d'Agostino_musetLa folle strage di giovedì sera a Nizza ha colpito duramente e direttamente anche la città di Bollate. Sono in pochi a saperlo, ma ben due delle sette vittime italiane erano state per molti anni cittadini bollatesi. Proprio a Bollate i due si erano conosciuti e si erano sposati e a Bollate lavoravano entrambi nella stessa azienda di Ospiate.

Un amore lungo quasi cinquant'anni, che purtroppo è stato spezzato dalla follia di un terrorista. Le due vittime della strage di Nizza che hanno vissuto a lungo a Bollate sono Angelo D'Agostino e Gianna Muset, calabrese di origini lui, friulana lei. All'anagrafe del Comune di Bollate risultano ancora le loro registrazioni: D'Agostino, nato in Calabria il 17 maggio 1945, arrivato a Bollate nel 1961, trasferitosi a Voghera dopo quasi vent'anni, nel 1978. Gianna Muset, nata in Friuli il 7 giugno 1948, immigrata a Bollate nel 1962, trasferitasi a Voghera (insieme al marito D'Agostino) nel 1978.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL NOTIZIARIO IN EDICOLA, DISPONIBILE ANCHE IN DIGITALE CLICCANDO QUI.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.