Aggressioni, incidenti, ustioni e ubriachi. La notte in bianco della Croce Rossa: dieci interventi

La nottata di emergenza con oltre una decina di interventi inizia a Bollate e Paderno Dugnano. Nel primo caso già pochi minuti prima della mezzanotte, un 22enne ha dato i tipici segnali da intossicazione etilica. In suo soccorso è arrivata un’ambulanza della Sos di Novate. In contemporanea dal comitato di Cusano Milanino è stato inviato un equipaggio in via Monte Cervino a Paderno per la caduta a terra di una 58enne.

Altri due malori per strada si sono registrati meno di un’ora dopo. A Bollate, un 40enne si è sentito male in via Dante Alighieri. L’uomo è stato trasportato al Sacco dalla Croce Viola di Cesate. Invece a Garbagnate Milanese in via per Cesate una 50enne ha avuto un malore richiedendo l’intervento del 118 del posto.

Poco dopo l’1 ben tre ambulanze dei comitati di Croce Rossa di Paderno Dugnano, Cinisello Balsamo e Nova Milanese sono stati inviati in centro a Cusano Milanino. Proprio lungo viale Matteotti si era appena registrata un’aggressione. Il bilancio è di quattro uomini tra i 26 e i 47 anni feriti in modo lieve. In codice verde sono stati portati agli ospedali di Paderno e Cinisello. Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni.

Alle 2.30 è invece la volta di un nuovo malore per strada, in via Lattuada a Senago un 36enne è stato soccorso e trasportato al San Carlo di Paderno in codice giallo.

Archiviato il malore, si corre ad Arese. Un 27enne alle 3.30 è uscito di strada finendo contro un ostacolo in via Torretta. A parte lo spavento per sua fortuna non ci sono stati traumi o ferite gravi.

A Saronno alle 5 è la volta di un’ustione. Un 54enne è stato raggiunto da un equipaggio della Croce Azzurra di Caronno. Ustione lieve medicata poi all’ospedale cittadino.

La nottata di emergenza si chiude all’alba a  Ceriano Laghetto. Poco prima delle 5 si è registrato un incidente tra due auto.  Coi Carabinieri, sul posto anche un’ambulanza del 118 di Saronno in soccorso a un 42enne trasferito poi al pronto soccorso della città degli amaretti.