Saronno, raggiratrice colpisce alla Caffetteria Mazzini: “Ci ha rubato 130 euro: chi la riconosce?”

E’ diventata virale la richiesta di aiuto da parte del personale della caffetteria Mazzini di Saronno. E il giallo rischia di diventare il caso di questo agosto 2017.

Dopo aver presentato regolare denuncia ai Carabinieri e con l’amaro in bocca per essersi fatti sottrarre 130 euro, i gestori della caffetteria hanno deciso di affidarsi al web pubblicando le immagini della presunta raggiratrice chiedendo così aiuto al popolo di Facebook

Il personale della caffetteria sta cercando la donna che nel tardo pomeriggio di mercoledì è entrata nel locale per prenotare un aperitivo a sorpresa per il compleanno della figlia.

In base a quanto confermato dallo stesso personale della caffetteria, la pensionata ha iniziato a intavolare una conversazione con loro. Non solo ha chiesto un preventivo, ma ha anche fornito l’indirizzo di pasticcere e fiorista dove ritirare torta e fiori.

Una volta presi gli accordi e nella confusione generale, prima di andare via la donna è passata dalla cassa del locale chiedendo il resto per il pagamento di tutta la serata. Credendola in buona fede, le sono stati dati 130 euro. Il resto dei 200 che la pensionata aveva detto di aver già pagato al personale con cui aveva appena finito di prendere accordi. Ma quando i baristi della caffetteria si sono presentati all’indirizzo fornito non hanno trovato né una pasticceria né un negozio di fiori. I baristi hanno così realizzato di essere stati vittima di un raggiro ben pensato. Infatti la presunta raggiratrice dai toni affabili aveva detto di essere conosciuta dai gestori e di essere la moglie di un cliente affezionato.

E' bastato fare un paio di telefonate per avere conferma che fossero tutte bufale. Solo i 130 euro consegnati alla donna sono invece risultati veri. Da qui, la scelta dei gestori della Caffetteria di diffondere le immagini della presunta raggiratrice come anche consigliato dalle forze dell'ordine. 

 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.