‘Io non rischio’, 500 volontari di Protezione Civile nelle piazze parlano dei rischi del terremoto

Sono 500 i volontari della Protezione Civile presenti nelle piazze dei capoluoghi lombardi per l'iniziativa 'Io non rischio'. 

"Il sistema più efficace per difendersi da un rischio è conoscerlo. Oltre 500 volontari informeranno la popolazione sui rischi di terremoto e alluvione e su come comportarsi in caso di emergenza. Vogliamo che i cittadini conoscano le buone pratiche di protezione civile". Lo ha detto l'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia presentando le iniziative messe in campo in occasione della campagna informativa nazionale 'Io non rischio', promossa dal Dipartimento della Protezione Civile. L'edizione 2017 della manifestazione coinvolgerà tutte le organizzazioni di volontariato che si sono candidate e hanno seguito il percorso formativo obbligatorio.

"I volontari – ha aggiunto – non si limiteranno a lasciare il materiale informativo alle persone, ma si fermano a parlare con loro, illustrando i problemi e mettendosi a disposizione per eventuali domande e chiarimenti sui rischi presenti sul territorio". La Regione Lombardia si è attivata per coordinare e agevolare i volontari formatori e responsabili delle Piazze. Sono 501 quelli lombardi, in rappresentanza di 96 organizzazioni, che scenderanno nelle piazze, dopo un percorso formativo durato cinque mesi.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.