Falsi operai Enel a Cislago: due anziani aprono la cassaforte

Attenzione ai falsi addetti dell’Enel, che non smettono mai di colpire: uno di questi malviventi, che agiscono senza scrupoli ai danni di anziani e persone sole, ha colpito alla frazione Massina di Cislago, in via San Giulio, derubando di tutti i suoi averi una coppia di 80enni.

“Sono della società elettrica – ha spiegato lo sconosciuto alla porta – Devo controllare tutte le prese di corrente perché ci sono problemi nell’erogazione”. Marito e moglie non hanno nutrito sospetti: lo hanno fatto entrare in casa immediatamente.

Poi, mentre estraeva la sua finta attrezzatura, l’uomo ha chiesto loro di aprire la cassaforte, “perché il denaro e i gioielli in oro e argento potrebbero danneggiarsi mentre effettuo le rilevazioni”.

A questo punto il racconto si fa confuso e non ci sono certezze su cosa sia effettivamente accaduto.

Di solito il truffatore fa mettere i beni di valore in freezer, sostenendo che così sono ben protetti, ma stavolta non è andata in questo modo: la coppia sa soltanto che il falso operaio se n’è andato con soldi e preziosi, sotto i loro occhi, quasi senza che se ne rendessero conto.

Ovunque è successo che fossero tentate o messe a segno truffe del genere.

Per questo non si contano gli incontri di sensibilizzazione organizzati dai Comuni e dalle forze dell’ordine per mettere in guardia anziani e persone sole.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.