Caronno avrà il suo centro del riutilizzo: 70mila euro dalla Regione

C’è anche Caronno Pertusella tra i 14 comuni lombardi che hanno ricevuto un finanziamento da Regione Lombardia per aprire un centro del riutilizzo.

“Abbiamo assegnato oltre 747.000 euro a diversi Comuni, della nostra regione, che hanno partecipato al bando e che realizzeranno, sul loro territorio, i cosiddetti ‘Centri del riutilizzo’.” Lo annuncia l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, a seguito della pubblicazione del decreto che assegna le risorse a 14 Enti lombardi.

“Il bando – spiega l’assessore regionale – aperto lo scorso luglio e chiusosi alla fine di settembre, era partito con una dotazione iniziale di 500.000 euro ma, grazie al recupero di ulteriori risorse, ha permesso di incrementare la dotazione assegnata fino a 747.208,93 euro”.

“Grazie a questi fondi – sottolinea Claudia Terzi – gli enti locali potranno realizzare i Centri del riutilizzo o ampliare quelli esistenti. Viene, infatti, finanziata la realizzazione di aree coperte o locali, che permettano di intercettare beni ancora in buono stato ed evitare così la produzione di rifiuti. L’obiettivo è quello di ridurre il numero dei rifiuti prodotti, costituire un servizio aggiuntivo per la cittadinanza e aumentare l’occupazione, anche di soggetti svantaggiati”.

I ‘Centri del riutilizzo ‘ sono locali o aree coperte, in cui viene effettuata la consegna, il deposito e il prelievo di beni usati, che non siano rifiuti, caratterizzati dal fatto di essere in buono stato e che possano essere riutilizzati. “Negli anni scorsi – conclude Terzi – abbiamo già emanato un bando simile, destinando circa 1 milione di euro.

Un provvedimento accolto dal territorio in maniera straordinaria che abbiamo voluto replicare, in un’ottica di economia circolare. Ciò che per alcuni è considerato un rifiuto, infatti, può essere riutilizzato da altri con grande beneficio economico sia per le famiglie sia per gli Enti locali e, soprattutto, per l’ambiente”.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.