Botte al nonno e alla sorella, in manette un 25enne

arresto

I carabinieri di Mozzate hanno arrestato questa mattina a Carbonate un italiano del 1992 accusa di maltrattamenti in fammiglia.

I militari hanno dato esecuzione al provvedimento cautelare con contestuale accompagnamento in carcere in seguito al provvedimento dell’autorità giudiziaria conseguente a diverse denunce.
L’uomo infatti, da tempo picchiava nonno e sorella, per diversi motivi e per avere denaro.
Insulti, minacce e schiaffi per i più svariati motivi, tra cui la pretesa di denaro nei confronti in particolare del nonno e della sorella.
Il tutto è stato certificato dai Carabinieri dell’Arma di Mozzate, i quali, acquisite le testimonianze e proceduto alle dovute attività d’indagine che hanno confortato quanto dichiarato, sono giunti a raccogliere indizi di colpevolezza chiari.
Elementi che hanno trovato il consenso dell’Autorità Giudiziaria la quale ha prontamente vagliato ed emesso la misura afflittiva. Il 25enne, completate le formalità, è stato trasferito in carcere al “Bassone” di Como.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.