In corpo più di 60 ovuli di droga, in 28 arrestati a Malpensa

Guardia di FinanzaBen 95 kg di droga sequestrati 28 tra trafficanti e “corrieri” finiti in manette grazie ai controlli della Guardia di Finanza all’aeroporto internazionale di Malpensa. E’ il bilancio dell’operazione “Piave” condotta dalle Fiamme Gialle in collaborazione con i Funzionari dell’Agenzia delle Dogane presso le Sale Arrivi dell’aeroporto varesino.

Dell’ingente quantitativo di droga sequestrato fanno parte 39 kg di Khat (la cosiddetta “droga dei poveri” che viene in particolare dall’Africa), 51 kg di cocaina e 5 kg di eroina.

Nella selezione delle persone da controllare, i militari hanno utilizzato particolari e innovativi criteri di rischio nell’ambito di una preliminare attività di analisi operativa, integrati da numerosi elementi informativi contenuti nelle banche dati a disposizione.

Uno dei dati di maggiore rilievo è quello relativo alla costante presenza tra i soggetti fermati dei
cosiddetti “ovulatori”, ossia trafficanti che ingeriscono ovuli di droga o li inseriscono nelle cavità
naturali del proprio corpo, mettendo in tal modo seriamente a rischio la propria sopravvivenza nel
corso di viaggi che durano molte ore o addirittura si interrompono e riprendono dopo scali in altri
aeroporti.

Si pensi che i sedici “ovulatori” arrestati hanno cercato di introdurre sul territorio nazionale 7.600 grammi circa di cocaina e quasi 5 kg di eroina, ingerendo complessivamente quasi 1000 ovuli di sostanza stupefacente (ovvero una media di 62 ovuli ed un “carico” di 800 gr. circa a testa).

Nell’ambito dell’operazione appena conclusa è stata anche portata a termine una cosiddetta “consegna
controllata”, condotta da un’aliquota specializzata di militari della Guardia di Finanza di Malpensa che ha consentito di arrestare in un hotel del milanese un cittadino italiano (il “reale destinatario” della droga), oltre al corriere intercettato in aeroporto.

Gli importanti risultati appena illustrati evidenziano la costante attività di controllo effettuata dalla Guardia di Finanza, che con il proprio dispositivo operativo presso lo scalo aeroportuale, dove sono fortemente impegnate anche le unità cinofile opportunamente addestrate.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.