Esplosione di Rescaldina, Pasqua di lavoro per i pompieri di Lazzate

Ci sono anche i Vigili del Fuoco del distaccamento di Lazzate a presidio della palazzina di Rescaldina che nella mattinata di ieri è stata sventrata da un’esplosione.

Il giorno dopo dell’incidente deve fare i conti con i feriti ancora ricoverati negli ospedali che tengono tutti col fiato sospeso, i rilievi da parte dei pompieri e il recupero degli oggetti personali.

LEGGI Forte boato in tutto il saronnese, crolla una palazzina: feriti tra le macerie

Infatti l’immobile è stato posto sotto sequestro, è presente in via una squadra operativa a presidio per il recupero dei beni nelle abitazioni delle famiglie coinvolte.

In base a quanto forniscono fonti giornalistiche, al momento sono quattro le persone in ospedale. Si tratta del padre della famiglia che abitava nell’appartamento a piano terra dove è avvenuta l’esplosione. Ha ustioni gravi sul 98% del corpo. In prognosi riservata anche i due figli di 7 e 10 anni e la moglie. Intanto la procura della Repubblica di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per crollo colposo.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.