Rigata l’auto del vice sindaco di Cislago: è la seconda volta in un anno

Ancora una volta un vandalismo ai danni del vice sindaco di Cislago Chiara Broli: ignoti hanno rigato la sua auto parcheggiata vicino alla stazione ferroviaria.

Se n’è accorta venerdì sera, rientrata dal lavoro, quando ha trovato una fiancata completamente segnata con quello che potrebbe essere un coltellino o un punteruolo.  Esattamente come un anno fa, quando la stessa macchina era stata presa di mira addirittura nel parcheggio sotto l’abitazione dell’assessore. Coincidenze oppure azioni deliberate, magari avvertimenti o forme di ritorsione per decisioni prese nell’ambito amministrativo? “Se un anno fa avevo messo in conto che potesse essere una coincidenza, adesso non più – risponde l’assessore – Non posso che pensare a sgarbi commessi da qualcuno nei miei confronti”.

Chiara Broli si occupa di servizi sociali e sport, ambiti per i quali vengono approvate molte delibere, prese di frequente decisioni e fatte scelte importanti: “Se davvero qualcuno che l’ha con me per qualcosa – afferma il vice sindaco, amareggiato – mi spiace che manifesti il suo malcontento o disappunto con gesti del genere”.

Viene da chiedersi, a questa stregua, se valga la pena fare l’assessore e impegnarsi in politica: “Lo faccio perché ho a cuore la comunità e una grande passione politica – replica Broli – Di certo non per l’indennità, visto che ammonta a poco più di 300 euro al mese”.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.