Malesia: la plastica si trasforma in oro

Per incentivare la raccolta differenziata della plastica, in Malesia hanno avuto un’idea originale e che con molta probabilità si rivelerà un vero successo. Sono state installate infatti le prime “macchinette” che ricompensano con piccole quantità di oro per ogni bottiglia di plastica o lattina di alluminio riciclata.

Le prime macchinette gialle che trasformano la plastica in oro sono state installate nella capitale Kuala Lumpur: in pratica per ogni bottiglia di plastica o lattina di alluminio recuperata, restituiscono ai malesi una piccolissima quantità d’oro, precisamente 0.00059 grammi. Naturalmente le macchinette non restituiscono una briciola d’oro ogni volta che viene inserita una bottiglia di plastica.
Viene invece generato un credito digitale che viene registrato su un’apposita app.
Una volta accumulato un credito sufficiente si potranno riscattare piccole quantità di oro. Il metallo prezioso è conservato in un caveau a Singapore e può essere riscattato come lingotti, monete o denaro contante.
Come è nata questa idea?
Attualmente in Malesia solo il 15 per cento degli abitanti fa la raccolta differenziata, almeno stando a quanto dichiarato dal locale ministro al benessere urbano e alla casa. Per questo, l’idea di ricompensarli con un “bene sicuro” e molto apprezzato fra gli asiatici, come appunto l’oro, ha convinto anche il governo della potenzialità dell’iniziativa. L’obiettivo è quello di alzare il tasso a 17,5% e anche per questo, tra luglio e fine anno, fra Kuala Lampur e le altre città del paese verranno distribuite 500 macchinette raccoglitrici. Chissà se anche in Italia potrebbe funzionare un espediente simile?

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.