Infortunio sul lavoro a Cesano, morto Giovanni Spagnoli di Limbiate

Era residente a Limbiate Giovanni Spagnoli, 51 anni, l’operaio morto in un infortunio sul lavoro a Cesano Maderno.

La tragedia è avvenuta ieri in uno stabilimento di via Manzoni a Cesano Maderno. Sono le 8 di mattina del 6  luglio, Spagnoli arriva per seguire alcuni lavori di manutenzione. Lui era un tecnico di manovra che da anni lavorava per un’impresa di Lomazzo specializzata nel noleggio di furgoni e piattaforme. Assieme a un collega si trovava nel cestello di un mezzo utilizzato per l’elevazione.

Che cosa sia accaduto in quella manciata di secondi, è ancora in fase di ricostruzione da parte della Polizia Locale intervenuta. Il cestello si sarebbe ribaltato, forse a causa di un guasto meccanico.

Il collega è riuscito a mettersi in salvo saltando all’ultimo secondo mentre Spagnoli è stato proiettato violentemente contro il muro di un capannone incastrandosi in un’inferriata. Nonostante il tempestivo interventi di ben sette mezzi di soccorso, per il 51enne non c’è stato nulla da fare.

Spagnoli viveva a Limbiate, dove la sua famiglia era conosciuta anche per un’attività commerciale gestita fino a qualche tempo fa da una parente.