Arese, distrutto il parco giochi di via Einaudi. Il divertimento è dei vandali

Vandali in azione al parco di via Einaudi ad Arese, non si è fatta attendere la replica del sindaco Michela Palestra.

Cestini rovesciati, rifiuti ovunque, giochi distrutti. E’ come si presentava questa mattina l’area giochi di via Einaudi ad Arese, dopo una nottata di vandalismi da parte di gruppo di ignoti teppisti. 

Provo grande tristezza, come genitore ancora prima che come amministratore” commenta il sindaco Michela Palestra. “La responsabilità di insegnare il valore del bene comune è nostra, delle famiglie e questo scempio è un fallimento per tutti noi”.

“Abbiamo lanciato la raccolta firme per rafforzare l’educazione alla cittadinanza anche ad Arese perché l’unica prevenzione è la costruzione di una consapevolezza di rispetto per gli altri e per il bene comune partendo dai nostri ragazzi, fin dalla tenera età” prosegue. “Questi fenomeni di distruzione ingiustificata e senza senso del valore delle cose sono in aumento. Interverremo, ripareremo o sostituiremo come facciamo sempre, ci vorrà del tempo perché i danni sono ingenti. Ragioneremo su come aumentare il presidio del territorio”.

Oltre a ripristinare decoro e sicurezza del parco di via Einaudi, l’Amministrazione di Arese è alle prese anche con la pavimentazione della fontana di piazza 11 Settembre distrutta dal gioco improprio di bambini non sorvegliati adeguatamente. L’area è stata chiusa in attesa del ripristino. Intervento previsto di almeno 10mila euro.

Un vandalismo simile e ingiustificato è stato compiuto a fine agosto anche a Paderno Dugnano, dove un parco è stato devastato nottetempo dai vandali. 

Paderno, parco giochi devastato dai vandali in piazza Falcone e Borsellino