Ostacoli sulla provinciale Ceriano-Saronno: “Un attentato per uccidere”

Ostacoli sulla bretella della provinciale tra Ceriano Laghetto, Saronno e Rovello. “E’ un attentato per uccidere” non una mezzi termini il sindaco di Ceriano Dante Cattaneo per definire quanto avvenuto questa notte. Attorno alle 2.30 alcuni automobilisti si sono imbattuti in alcune reti di ferro gettate in mezzo alla carreggiata. Secondo quando racconta il primo cittadino, le recinzioni sono state “opportunamente modificate, con le punte rivolte verso l’alto“.

Un gesto inspiegabile che per Cattaneo aveva un solo fine: “uccidere“. Sono almeno una ventina gli automobilisti, tra cui diverse persone di ritorno dalla nostra festa della Lega nella vicina Dal Pozzo, che sono rimasti coinvolti senza però rimanere feriti. Immediatamente sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Desio con i volontari della protezione civile che hanno provveduto alla rimozione delle reti. 

“Non chiamiamoli ragazzi, anarchici, vandali. Chiamiamoli semplicemente col loro nome: criminali” conclude il proprio sfogo Cattaneo.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.