Sgomento a Limbiate per la morte dell’assessore Fabio Zamin, a soli 54 anni

Nella giornata di ieri, domenica 23 settembre, è venuto a mancare l’assessore comunale Fabio Zamin: aveva solo 54 anni.
Una notizia sconvolgente, che ha suscitato sgomento e cordoglio nella comunità limbiatese, dove Zamin era molto conosciuto e stimato.

Ha combattuto per mesi contro una grave malattia e con grande discrezione, tanto che molti non ne erano a conoscenza.

Nell’attuale giunta ricopriva l’incarico di assessore alle Politiche sociali e alla Famiglia.

Persona molto disponibile, generosa, aperta al dialogo, era stimato anche dagli avversari politici.

La notizia della sua scomparsa ha suscitato profondo cordoglio in città e numerosi sono i messaggi di affetto nei suoi confronti e di vicinanza alla famiglia apparsi nelle ultime ore anche sui social network.

La notizia della morte di Zamin si è abbattuta su Limbiate a poche ore di distanza da quella di un’altra morte prematura di un limbiatese, Walter Gatta, rimasto vittima di un terribile incidente stradale venerdì sera a Cogliate.

Appena un paio di settimane fa, anche il vicino comune di Varedo ha dovuto affrontare la perdita di un assessore in carica, Sonia Boccafoglia, che viveva Limbiate ed era coetanea di Zamin.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.