Sessantenne italiano deruba due africani: preso

Un italiano sessantenne deruba due africani, che erano a Milano come turisti. La Polizia però intercetta il ladro e restituisce il maltolto ai due, anche ancora non si erano accorti del furto.

E’ successo venerdì alla Stazione Centrale di Milano: due agenti della Polizia Ferroviaria, durante il servizio di controllo della zona binari, hanno notato una persona con due zaini al seguito il quale, scendendo da un treno poco prima che partisse, si dirigeva frettolosamente verso l’uscita.

Gli agenti, insospettiti, lo hanno seguito per poterlo controllare. La persona in questione ha notato che i poliziotti lo stavano seguendo e ha cominciato a correre. Poco prima dell’uscita ha lasciato i due zaini a terra e tentato la fuga esclamando a voce alta di non aver fatto nulla.

E’ stato però fermato ed è stato poi condotto presso gli uffici della Polizia Ferroviaria. Dal controllo degli zaini sono stati trovati due passaporti di cittadini nord africani, due smartphone di ultima generazione, circa 300 euro in contanti e due macchine fotografiche digitali professionali.

Dai nominativi dei passaporti i poliziotti sono riusciti subito a risalire ai posti del treno destinati ai legittimi proprietari e li hanno raggiunti.

All’affermazione “Signori, avete perso uno zaino?”, la coppia, solo in quel momento, ha notato che il loro bene era sparito. Restituito il maltolto, i due africani hanno proseguito la loro vacanza e il malvivente, italiano sessantenne pregiudicato, è stato arrestato per il reato di furto aggravato.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.